facebook rss

La polizia fa irruzione,
il pusher ingoia 6 ovuli di eroina:
arrestato

ANCONA - L'uomo, un 30enne nigeriano, è finito in manette questa mattina assieme a due connazionali. I due dividevano un appartamento alle Grazie trasformato in covo dello spaccio
Print Friendly, PDF & Email

La droga sequestrata

 

Blitz della polizia nel covo dello spaccio: arrestati tre nigeriani. Uno, per sfuggire alla perquisizione, ha anche ingerito sei ovuli di eroina. L’operazione della Squadra Mobile è scattata questa mattina in un appartamento delle Grazie dove vivevano un 20enne, un 26enne e un 30enne, tutti di origine nigeriana. Il blitz è iniziato alle 5 di questa mattina e ha visto impegnate anche le Unità Cinofile e le Volanti dell’Ufficio Controllo del Territorio della questura.  La scelta dell’orario è stata determinata dalla necessità di cogliere di sorpresa i cittadini nigeriani nonché la possibilità di riuscire a trovarli tutti in casa. Dopo un’accurata perquisizione durata circa due ore e mezzo, gli investigatori della Squadra Mobile hanno rinvenuto marijuana  e 9 ovuli di eroina. Droga destinata al mercato anconetano. Oltre allo stupefacente gli agenti hanno sequestrato più di 2000 euro in contanti, ritenuto provento dell’attività illecita di spaccio, nonché 8 telefoni cellulari utilizzati dalla rete degli spacciatori nigeriani e un prezioso orologio. Durante le perquisizioni, il 30enne, con mossa fulminea ha ingerito 6 ovuli di eroina. L’uomo è stato portato in ospedale e sottoposto a una radiografia allo stomaco che ha dato esito positivo. I tre sono stati portati nelle celle di sicurezza della questura in attesa della convalida dell’arresto fissata per domani in tribunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X