facebook rss

Trovato con una baionetta nello zaino,
ai poliziotti dice: «Mi sento Sandokan»

ANCONA - Un 37enne è stato denunciato dagli agenti della Volante. Ha raccontato di aver trovato l'arma in un casolare e che avrebbe voluta regalarla al padre per il 25 aprile
Print Friendly, PDF & Email

La baionetta sequestrata

 

Sorpreso con una baionetta nello zaino, si giustifica così: «Mi sento Sandokan». E’ stato denunciato per porto abusivo di armi un 37enne fermato nella notte ad Ancona. Sono stati gli agenti della Squadra volanti a notarlo lungo via Marconi, verso le 2, con un zaino in spalla. Una volta fermato, l’uomo ha raccontato che stava andando alla stazione per prendere il treno per Roma in quanto avrebbe passato la giornata del 25 aprile in compagnia del padre. Durante le operazioni di identificazione i poliziotti delle volanti hanno scoperto che il 37enne aveva delle notifiche a suo carico così hanno deciso di accompagnarlo in ufficio. Prima di accompagnarlo, hanno controllato lo zaino e con grande sorpresa hanno trovato avvolta in un manto verde una baionetta marca Trevi della lunghezza di 40 cm, con la lama lunga 30 cm. I poliziotti hanno chiesto all’uomo cosa ci facesse con quell’arma e quest’ultimo sorridendo si è giustificato dicendo di sentirsi Sandokan, la tigre della Malesia, di aver trovato quella baionetta in un casale imprecisato e abbandonato e di volerla regalare al padre in occasione della Festa della liberazione. Da qui la denuncia e il sequestro dell’Arma.

Ancora un supereroe in città, al porto spunta Spiderman: «Ho finito le ragnatele»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X