facebook rss

Derattizzazione e disinfestazione,
interventi tra centro e Piano

ANCONA – Domani (19 giugno) il personale della società Quark di Jesi passerà al setaccio le due aree, il quartiere Adriatico e la zona delle Palombare, ma le operazioni saranno estese all'intero territorio urbano, che comprende circa 500 vie, e alle frazioni del Comune
martedì 18 Giugno 2019 - Ore 17:21
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Anche nel mese di giugno proseguono gli interventi di derattizzazione e disinfestazione larvicida del territorio e delle strutture comunali operati della società Quark srl di Jesi. In caso di maltempo gli interventi saranno rimandati ad altra data.Oggetto di intervento sono le caditoie stradali dell’intero territorio urbano, che comprende circa 500 vie, e delle frazioni del Comune. Domani (19 giugno) toccherà al centro, al Piano, alla zona delle Palombare e al quartiere Adriatico, comprese le aree verdi di pertinenza comunale.
Nello specifico, gli interventi riguarderanno piazza della Repubblica, via della Loggia e tutto il quartiere, piazza Santa Maria, via Catena, via Bonda, corso Mazzini, corso Garibaldi e tutte le vie di raccordo, piazza Plebiscito, via Pescheria, piazza delle Erbe, via Marsala, via Elia, via Calatafimi, piazza Cavour, largo XXIV Maggio, via Frediani, via Bianchi, via Toti, viale della Vittoria, tutte le via parallele e adiacenti e relative aree verdi. Gli interventi inizieranno alle 7 dalla zona di piazza della Repubblica e si concluderanno nelle prime ore del pomeriggio nel quartiere di viale della Vittoria.
Stessi orari per gli interventi da via Pesaro alle Palombare, comprese via Lamaticci, via Giordano Bruno e tutte le vie parallele, via Ragusa, via Urbino, via Osimo e tutte le vie adiacenti, via Fiorini, via Saracini, via Ragnini via Scrima e tutte le vie e aree verdi comunali adiacenti via Sirolo, via Numana, via Ascoli Piceno, via Cupa di Posatora, via del Golfo, via Del Carmine, via Monte Vettore e tutto il quartiere, via Alpi via della Madonnetta, via Monte San Vicino via della Montagnola, via delle Palombare e tutte le via parallele e adiacenti e relative aree verdi. «Il resto – sottolinea il Comune – è di competenza del privato che deve agire in sinergia con il pubblico, evitando di abbandonare i rifiuti e separandoli opportunamente entro gli specifici contenitori (con particolare attenzione al conferimento del rifiuto organico che attrae i roditori) ed eliminando i piccoli ristagni d’acqua, deposito delle uova di zanzare».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X