facebook rss

Caos semafori in città:
questione in Consiglio

JESI - Tre semafori in tilt nel giro di qualche mese, la vicenda dalle polemiche degli automobilisti passa alla politica
mercoledì 19 Giugno 2019 - Ore 18:39
Print Friendly, PDF & Email

Il semaforo di via Gramsci in tilt

 

di Talita Frezzi

Caos semafori a Jesi. Dopo l’incidente dei giorni scorsi in via San Giuseppe in cui è rimasto ferito gravemente un 16enne in sella al suo motociclo e la comparsa di quel cartello che annunciava prudenza per la “lanterna rossa non funzionante”, un altro semaforo è andato in tilt: quello all’incrocio tra via Gramsci e viale Verdi, altro punto di snodo fondamentale della viabilità cittadina. E se pensiamo che appena qualche mese fa la polemica aveva riguardato il semaforo all’incrocio tra via Jugoslavia, via San Francesco e via Paladini, dove si erano verificati diversi incidenti stradali anche gravi, la problematica semafori cittadini è presto servita. E da problema urbano diventa questione politica. Il consigliere del Partito democratico Andrea Binci in un’interpellanza mette il punto sulla questione: «E’ saltata la sincronizzazione dell’impianto semaforico nel trafficato incrocio tra via San Giuseppe e viale del Lavoro, creando non poche difficoltà nell’attraversamento da parte degli automobilisti, e tale situazione si è aggravata con lo schianto avvenuto tra un’auto ed un motociclo, sulle cui cause occorrerà approfondire – scrive Binci – non funziona per l’ennesima volta l’impianto semaforico tra via Gramsci e viale Verdi, in passato teatro anche questo di numerosi incidenti. Il semaforo all’incrocio tra via Marche e viale del Lavoro funziona soltanto a metà, in quanto le lampade della parte alta non sono state rimpiazzate da diverso tempo. La città si trova ad affrontare una vera e propria emergenza». E’ dunque necessario intervenire subito, puntualizza il consigliere «controllando i semafori presenti in città per prevenire situazioni di pericolo, visto che una segnaletica posticcia con cartelli è del tutto insufficiente. Nel lungo periodo occorrerà sostituire dove possibile gli impianti semaforici con delle rotatorie che fluidificherebbero meglio il traffico cittadino. A riguardo il sottoscritto, in sede di bilancio preventivo, aveva depositato un emendamento per la realizzazione di una nuova rotatoria all’incrocio tra via San Giuseppe e viale del Lavoro puntualmente bocciata dalla maggioranza». La questione sarà anche affrontata in consiglio comunale.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X