facebook rss

Molesta i passanti,
aggredisce un ciclista
e cerca di bloccare il traffico

MONTEMARCIANO - E' accaduto nella notte alla Marinella. Protagonista un 28enne di Sirolo che alla fine è stato bloccato dai sanitari del 118 e dai carabinieri. E' finito in Psichiatria
mercoledì 19 Giugno 2019 - Ore 18:14
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

di Talita Frezzi


Una serata di panico quella iniziata ieri verso le 19,30 alla Marinella di Marina di Montemarciano e che si è protratta fino alle 3 di notte all’ospedale di Senigallia, dove è stato coattivamente accompagnato un  28enne residente a Sirolo.

L’uomo era entrato nel parcheggio della Marinella con la sua auto, ma senza frenare era finito contro il marciapiedi provocando importanti danni alla vettura. Preso dalla rabbia, era sceso urlando e sempre urlando è entrato nel negozio d’abbigliamento “Le fate ignoranti” intimando alla commessa di dargli tre sigarette. La donna lo ha respinto, dicendo che non fuma e che doveva uscire dal negozio, ma quello per tutta risposta ha scavalcato il bancone e ha messo mano ai cassetti cercando le sigarette negate. A quel punto la donna ha minacciato di chiamare il 112 e l’esagitato è scappato verso l’esterno. Era solo l’inizio, perché nel parcheggio ha inveito contro una mamma che portava a spasso i suoi due bambini, facendoli mettere a piangere. Poi ha bloccato un ciclista che pedalava per i fatti suoi ignaro di tutto, lo ha costretto a scendere cercando di rubargli la bici, ma quello ha opposto resistenza ed è stato raggiunto da un pugno. A quel punto, il 28enne ha lasciato la bicicletta e si è buttato su due auto in transito che passavano a velocità ridotta per via del traffico intenso di quell’ora lungo la statale Adriatica e del vicino semaforo. Gli automobilisti, compresa la situazione fuori controllo, sono scesi e hanno tentato di bloccarlo, aiutati dal ciclista che si era ripreso dal pugno in faccia. Intanto era scattato l’allarme al 112. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della Stazione di Marzocca che hanno bloccato l’esagitato in attesa dell’arrivo del 118. Nonostante sia stato sedato, l’uomo ha continuato a urlare, minacciando i militari e quanti si trovavano a passare. E’ stato accompagnato al pronto soccorso dell’ospedale di Senigallia, dove è stato sottoposto ad accertamenti: è risultato positivo ad alcol e cannabinoidi, ma data la gravità della sua condizione psichica è stato ricoverato nel reparto di Psichiatria in attesa della valutazione del medico. I carabinieri hanno redatto un’informativa di reato alla procura contestandogli la tentata rapina e resistenza a pubblico ufficiale. In base al riscontro medico, il pm disporrà eventuali misure.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X