facebook rss

Due città in festa
per la professione religiosa
di suor Maria Gemma Pia

OSIMO e Pula, la città sarda di origine, hanno condiviso l'emozione di Valentina Perra di votarsi alla vita di clausura entrando nell'ordine delle Clarisse Urbaniste. Ieri pomeriggio la cerimonia nel convento di via Pompeiana alla presenza dell'arcivescovo Angelo Spina
Print Friendly, PDF & Email

Un momento della cerimonia con la consegna della corona di fiori a suor Maria Gemma Pia

 

Due città in festa per la professione religiosa di suor Maria Gemma Pia. Ieri pomeriggio nella cappella del monastero delle monache Clarisse Urbaniste di Osimo la religiosa, al secolo Valentina Perra originaria di Pula, da novizia ha vestito il velo alla presenza della mamma e delle sorelle commosse, davanti all’arcivescovo Angelo Spina e alla madre badessa suor Maria Massimiliana. Una funzione religiosa ricca di emozioni che si è svolta alle ore 16 nel convento di via Pompeiana alla presenza di padre Giancarlo Corsini, cappellano delle monache di clausura, padre Roberto cappuccino, padre Laurent e padre Jean Marie. Una grande festa per la Chiesa osimana e pulese. Una scelta che oggi può sembrare coraggiosa e difficile ma consapevole, quella di suor Maria Gemma Pia che ha deciso di votarsi alla vita monastica di clausura, prendendo l’impegno a vivere la Regola, in obbedienza, povertà e castità. Ieri oltre al velo le sono stati consegnati il libro della Regola e la corona con i fiori ad indicare il suo rapporto sponsale con Cristo. «La presenza delle monache Clarisse ad Osimo è un grande dono per la Chiesa tutta e per la nostra arcidiocesi. – ha commentato l’arcivescovo di Ancona-Osimo, mons. Spina – Il loro stile di vita ci richiama continuamente al Regno di Dio che verrà. La loro costante preghiera è benedizione per tutti. La professione religiosa di Suor Maria Gemma Pia è segno che il Signore continua a chiamare e ringraziamo perché ci sono cuori generosi che dicono “sì” a Dio, come fece Maria a Nazareth».

Per condividere con suor Maria Gemma Pia questo evento importante della sua vita è arrivata ad Osimo da Pula, una delegazione guidata dal sindaco della città in provincia di Cagliari, Carla Medau. «La nostra concittadina Valentina Perra, oggi suor Maria Gemma Pia di Gesù Nazareno, presso il monastero delle Clarisse di Santa Chiara di Osimo, alla presenza di Mons. Spina, Padre Roberto Sardu del santuario di Fra Nazareno, della mamma Antonia, la sorella Gabriella e di tanti parenti e amici che si sono voluti stringere a lei in questo giorno di festa, ha emesso i voti temporanei, concedendo totalmente la sua vita nelle mani del Signore» ha scritto sui social media la sindaca Medau per annunciare l’evento alla sua comunità. La prima cittadina ha sottolineato come questa scelta «rappresenta un motivo d’orgoglio per l’intera comunità pulese» e rivolgendo «gli auguri più profondi per questo grande dono, con la certezza che sarà una preziosa testimonianza di fede e fedele custode di valori universali, esempio per tanti giovani di Pula e le loro famiglie».

Terremoto, le clarisse finanziano il restauro della chiesa di San Niccolò

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X