facebook rss

Al via la sedicesima edizione
dell’Ancona Jazz Summer Festival

EVENTI - Oltre 50 musicisti in arrivo da 10 diverse nazioni per una kermesse sempre più internazionale, quest'anno con una particolare attenzione agli under 35. Tre i luoghi del festival, la Mole, Moroder e il Bugigattolo
lunedì 1 Luglio 2019 - Ore 15:08
Print Friendly, PDF & Email

La Mole vanvitelliana

 

Si apre oggi la sedicesima edizione di Ancona Jazz Summer Festival, organizzata dall’Associazione Spaziomusica, giunta al 45esimo anno di attività e diretta da Giancarlo Di Napoli e Massimo Tarabelli. Il festival andrà avanti sino al 18 luglio.
Oltre 50 musicisti in arrivo da 10 diverse nazioni per un festival sempre più internazionale, quest’anno con una particolare attenzione agli under 35. Tre i luoghi del festival, la Mole Vanivitelliana con 8 appuntamenti e 1 mostra, tra canalone del cinema, corte e sala boxe, 4 concerti alla Terrazza di Moroder e 1 presentazione di un libro con momento musicale al Bugigattolo. Il taglio del nastro è lunedì 1 luglio, alle 21,30, alla Sala Boxe della Mole Vanvitelliana con Sulla strada dell’Avventura – Omaggio a Hugo Pratt, performance multimediale con le fotografie di Pino Ninfa, la tromba e l’elettronica di Giovanni Falzone e le percussioni di Alessandro Rossi (ingresso gratuito).  Lo spettatore potrà godere di un viaggio in nove tappe compiuto da Ninfa alla ricerca dell’avventura tanto cara al fumettista italiano. Tappe che hanno portato il fotografo a Cuba sulle tracce della Porsche di Hemingway, a Buenos Aires sulle note del tango, nelle stanze remote di Villa Arconati alla scoperta di inedite lettere di Rimbaud, alla ricerca della giusta prospettiva per rendere la grandezza di Michel Petrucciani, in Dancalia sulle rotte del sale, in Etiopia alla ricerca delle chiese rupestri, attraverso l’America sulle tracce del blues.  Pino Ninfa è un fotografo che da anni sviluppa progetti sul territorio nazionale e internazionale e ha voluto incentrare questa mostra sul tema dell’avventura. Sulle strade dell’Avventura è un racconto di viaggi fatti dal fotografo nell’arco di questi anni e che hanno un rapporto di stimolo e di meta comune con quanto realizzato da Pratt nei suoi racconti. Oltre ai viaggi, troviamo una serie di ritratti realizzati a Pratt nella sua casa studio in Svizzera. Le immagini realizzate da Ninfa in luoghi come l’Argentina, l’Etiopia, Cuba, gli Stati Uniti e naturalmente Venezia, richiamano alla mente alcune delle avventure prattiane di Corto Maltese e degli Scorpioni del deserto. Domani sarà inaugurata anche, alle 18,30 in Sala Boxe (ingresso gratuito), la mostra fotografica “Women in Jazz” di Carlo Pieroni. Non è difficile per lo spettatore degli eventi di Ancona Jazz notare la figura di Pieroni aggirarsi guardingo intorno al palco per cogliere il momento giusto per lo scatto. Febbrile girovago nella scena jazz marchigiana, da quasi cinquant’anni si avventura in Italia e all’estero per frequentare e immortalare musicisti jazz. Maestro di immagini e di passioni, Pieroni rimane federe al bianco e nero e all’analogico, dimensione che esalta il musicista nei suoi risvolti più umani e poetici. Molti suoi scatti sono apparsi nell’edizione inglese di “Jazz Forum” e di “Musica Jazz”, e sue sono anche le copertine di dischi per etichette come Red Records, Soul Note, Dire, Timeless, Demon, Philology, Evidence, Splasc(h), Notami. La mostra resterà aperta fino all’11 luglio dalle 18.30 alle 20 (nelle sere di concerti dalle 19 alle 21,30).

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X