facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Musica sacra,
la Virgo lauretana” 2019
dedicata ai Mozart

LORETO - Compie quasi sessant’anni la rassegna più antica e prestigiosa d’Italia in questo settore che dal 3 al 7 luglio incanterà cittadini e visitatori con concerti unici al mondo per suggestione e melodie. Coristi da Polonia, Romania, Russia, Taiwan e Ucraina in uno scambio di canti, tradizioni e cibo
Print Friendly, PDF & Email

(foto d’archivio)

È dedicata alla famiglia Mozart l’apertura della 59° edizione della “Virgo lauretana”, in particolare a Leopold Mozart, padre dell’indiscusso genio musicale Wolfang Amadeus, e nato nel 1719. Entrambi furono pellegrini a Loreto che ha così deciso di omaggiarne la musica. Sulle incantevoli note di padre e figlio, dunque, si aprirà domani (3 luglio, ndr) la rassegna internazionale di musica sacra più antica d’Italia e tra le più prestigiose al mondo e sino a domenica 7 luglio, dando spazio alle voci più interessanti di questo panorama artistico e offrendo a visitatori, appassionati e cittadini i valori più profondi dell’integrazione e della pace. Polonia, Romania, Russia, Ucraina e Taiwan saranno i protagonisti della “Virgo lauretana” che da cinque anni, proprio per consentire una maggiore partecipazione al pubblico, anima le estati lauretane e non più il periodo pasquale.

“Si tratta di un evento di grandissima importanza, sia per le istituzioni e soprattutto per la città che ci ha investito moltissimo – ha dichiarato Fausto Pirchio, Presidente dell’Associazione Virgo Lauretana – Questa rassegna contraddistingue Loreto da sempre nel nome della nostra Madonna Nera e, soprattutto, in nome della musica che eleva lo spirito e crea legami. Inoltre dedicheremo la serata di gala alla famiglia Mozart, in quanto padre e figlio, con precisa documentazione tratta da uno scambio epistolare, visitarono la città mariana”.

La basilica della Santa casa, simbolo di Loreto (foto Giusy Marinelli)

Un’ulteriore novità, quest’anno, sarà l’ampia sinergia non solo tra cultura e tradizione corali, ma anche culinarie e popolari. Sabato 6 luglio, a partire dalle 9.30, la Piazza della Madonna sarà infatti animata da “Corinfesta”, un’occasione in cui i diversi paesi intoneranno canti popolari e offriranno cibi del proprio Paese. Cinque giorni, dunque, di musica sacra e non solo, per interpretare al meglio il messaggio cristiano nel nome della fratellanza. Era il lontano 1961, quando si riunirono i primi coristi giunti da ogni continente per omaggiare la Virgo, e da allora questo evento rappresenta un appuntamento imperdibile in cui cori polifonici di assoluto prestigio internazionale si esibiranno presso i Monasteri, le Case di Riposo e nella suggestiva cornice del santuario della Santa Casa. Si inizia mercoledì 3 luglio ore 21,15, con il concerto della Cappella Musicale della Sanata Casa nella Basilica, con l’esecuzione dei brani “Spatzenmesse” di W.A. Mozart e “Litanie de Venerabili altaris Sacramento” di Leopold Mozart, quindi i “concerti della sera”, il 4 e 5 luglio e il “Concerto di Gala” del 6 luglio preceduto dalla fiaccolata. La chiusura è prevista il 7 luglio con della Santa Messa presieduta da Monsignor Fabio Dal Cin.

‘Virgo Lauretana’ è organizzata dal 2004 dall’Associazione Rassegna Virgo Lauretana, in collaborazione con i fondatori, Comune di Loreto, la Fondazione Opere Laiche e Casa Hermes, Delegazione Pontificia della Santa Casa, Fondazione Carlilo, Ubibanca. Tra i sostenitori dell’iniziativa anche la Regione Marche.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X