facebook rss

Sorprende il ladro a rubare nell’auto
alla pista ciclabile e viene minacciato

OSIMO - Ieri pomeriggio l'osimano Federico Giuliodori ha sventato il furto a Campocavallo e messo in fuga il 'topo d'auto' , un ragazzo che gli ha lanciato contro il borsello e il telefonino appena razziati e che gli ha urlato contro "ti do una pugnalata". L'episodio denunciato ai carabinieri
giovedì 4 Luglio 2019 - Ore 11:28
Print Friendly, PDF & Email

Il finestrino della Tiguan mandato in frantumi

Federico Giuliodori (primo da destra) nell’evento MarketPlace organizzato qualche settimana fa da Confindustria (foto Giusy Marinelli)

 

Il furto, ieri pomeriggio, è fallito perché il proprietario dell’auto ha sorpreso il ladro nella propria auto. E’ l’ennesimo che avviene in un parcheggio vicino alla pista ciclabile di Campocavallo, a Osimo e stavolta la vittima è Federico Giuliodori, funzionario di Confindustria Ancona e noto organizzatore dell’Osimo Winter Tennis, che per la decima edizione che ha ospitato la campionessa Roberta Vinci. Mentre nel tardo pomeriggio di ieri si avvicinava alla sua Volkswangen Tiguan, Giuliodori ha notato qualcuno con la pelle ambrata dentro l’abitacolo della vettura posteggiata vicino al tempio dei Testimoni di Geova.

«Sembrava un bambino all’inizio –  racconta  – invece poi mi sono reso conto che c’era un ragazzo, di 20-25 anni. Ero andato a correre verso le 18 alla pista come faccio ormai da 10 anni, ma ieri era troppo caldo e dopo neanche un quarto d’ora sono tornato indientro per riprendere l’auto.  Dentro ho beccato quel ragazzo in pantaloncini e canottiera, gli ho urlato chiedendogli che cosa stessa facendo e poi ho avuto la prontezza di riflessi di avvicinarmi. Gli stavo addosso e lui senza dimostrare di avere paura mi ha lanciato contro il mio marsupio e il telefono rompendolo.  Poi è fuggito. L’ho rincorso  e mi ha gridato ‘... ti do una pugnalata…’. Era entrato dal vetro della mia Tiguan frantumandolo in mille pezzi. Poi è fuggito scalzo, lasciando le ciabatte. Sindaco Pugnaloni facciamo qualcosa per aumentare i controlli, non è possibile ritrovarsi un ladro dentro la propria macchina».

Il suv danneggiato è coperto dalla polizza assicurativa contro furto e incendio, ma dopo l’amarezza e lo shock Giuliodori ha sporto denuncia per tentato furto presso la caserma dei carabinieri di via Saffi. Le spycam accese sul parcheggio interno alla proprietà dei Testimoni di Geova non controllano l’area esterna dello Stradone di Campocavallo e quindi non potranno aiutare a raccogliere altri elementi probanti.

Da una prima analisi dei filmati delle telecamere ocr del Comune sistemate nei principali snodi della viabilità cittadina, inoltrem non risulta nessun  movimento anomalo rincoducibile al fuggiasco che potrebbe risiedere nella zona oppure essersi dileguato a bordo di qualche mezzo ma imboccado strade secondarie. Un problema, quello dei ‘topi d’auto’ alla pista ciclabile, che si manifesta da anni a periodi alterni in quest’area frequentata da tanti sportivi, famiglie e amanti della natura. Lo scorso 1 Luglio, ad esempio erano stati registrati altri due gli episodi di furto. Le modalità sono sempre le stesse: finestrino della vettura mandata in frantumi, razzia di borse ed effetti personali lasciati da chi in quel momento sta passeggiando o correndo sull’anello di 5 chilometri. Non tutti i parcheggi a servizio del percorso vitae sono controllati da telecamere. E la richiesta di estendere la video sorveglianza ed i controlli dsella Polizia locale nei punti critici della pista ciclabile viene ripetuta agli amministratori comunali ad ogni nuovo colpo.

Uno dei parcheggi della pista ciclabile di Osimo, l’unico controllato dalla videosorveglianza

I topi d’auto tornano sul parcheggio della pista ciclabile

Topi d’auto al parcheggio della pista ciclabile, osimano sventa un furto

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X