facebook rss

Senigallia fa i conti con il maltempo,
strade invase da fango e acqua

SENIGALLIA - Sottopassi chiusi. Criticità da Marzocca a Cesano. La Complanare - chiusa in mattinata - è stata riaperta ma in alcuni tratti è ancora difficile transitare
mercoledì 10 Luglio 2019 - Ore 17:02
Print Friendly, PDF & Email

Il sottopasso del porto  allagato

 

Mezza città allagata, Senigallia fa i conti con la violenta ondata di maltempo che ieri e questa mattina si è abbattuta sulla regione. Aperto il Coc-Centro operativo comunale, con un maxi dispiegamento di forze, tra agenti della Polizia locale, protezione civile, vigili del fuoco, carabinieri e volontari, a lavoro per fronteggiare questa emergenza. Hanno retto bene, per fortuna, gli stabilimenti balneari dove si sono registrati solo disagi dovuti a qualche pianta abbattuta dal forte vento, insegne divelte e sdraio sbattute a terra e spostate. Molto limitati, va detto, rispetto alle concessioni di Numana e Sirolo. Disagi invece sulle strade: nelle prime ore del mattino era stata chiusa la Complanare, riaperta verso le 14,20 sia nel tratto nord che nel tratto sud. L’invito dell’Amministrazione comunale agli automobilisti è comunque quello della prudenza e di non utilizzare assolutamente i sottopassi, invasi dall’acqua e al momento tutti chiusi. Sono anche saltate le linee telefoniche del Comune, quindi per le reali emergenze è possibile chiamare il numero 334.1052407.
Le situazioni di criticità si registrano dalle piramidi di Cesano fino al sottopasso 182 di Marzocca, a causa dell’acqua piovana e del fango che hanno invaso le strade. In particolare, si invita a non transitare su via delle Saline, allagata dal fango che scende dalla collina e su via don Minzoni, dove un albero caduto ostruisce la carreggiata. Completamente allagato il sottopasso che collega al porto. Massima prudenza anche nell’attraversamento della strada statale, in località Ciarnin, dove acqua e fango hanno invaso la carreggiata. Altri disagi per allagamenti, infiltrazioni d’acqua in garage e scantinati, tombini saltati per l’eccesso di pioggia in via Trieste, via Trento, via Feltrini, via Perugia, via Mercantini, via Cavalieri di Vittorio Veneto e via Adige, via Tagliamento, sulla statale nel tratto di via Podesti e in viale del Gerani, viale dei Pini e via Capanna. Alcune zone sono rimaste isolate poiché difficilmente raggiungibili per via degli allagamenti, ma sia gli operai del Comune che la Polizia locale sono al lavoro per sanare tutte le situazioni di emergenza e raggiungere tutte le persone.
Al momento sembra che la perturbazione si sia spostata verso sud, restano comunque diversi interventi da ultimare e delle situazioni da monitorare.
(tafre)

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X