facebook rss

Osimo Stazione, statale 16 allagata,
torna l’incubo alluvione

MALTEMPO - Ieri pomeriggio l'Adriatica si è trasformata di nuovo in un grande lago. Negozi e abitazioni della frazione più popolosa di Osimo sono tornate ad allagarsi. Critiche le Liste civiche sulla gestione dell'emergenza
Print Friendly, PDF & Email

La Statale 16, ieri pomeriggio a Osimo Stazione (foto Michela Giovacchini)

 

E’ ricominciato a piovere stamattina  e torna la paura a Osimo Stazione, allagata sotto la tenpesta di vento a acqua anche ieri pomeriggio. Passano gli anni ma i problemi sono sempre gli stessi in questo angolo di città. Ad ogni pioggia violenta la Statale 16 diventa impraticabile i negozi e le abitazioni vengono invasi dal fango e dall’acqua. Le foto di Michela Giovacchini testimoniano come si presentava nel tardo pomeriggio di ieri l’Adriatica che attraversa il centro urbano della frazione osimana più popolosa. La Ss 16 è stata chiusa al transito per permettere il deflusso dell’acqua piovana. Poi commercianti e residenti sono tornati a contare i danni. Disagi anche nella vicina Abbadia

«Alle ore 9 non si transitava ancora su Via Abbadia per l’albero divelto e che ha bloccato completamente la strada. Fortunatamente nessuno si è fatto male. L’elettricità non è stata ancora ripristinata da ieri sera su questo tratto di via Abbadia. Ho pertanto avvertito tutti gli organi competenti» fa sapere Gilberta Giacchetti (Liste Civiche). I movimenti civici sono perplessi sulla gestione dell’emergenza per Osimo.«Sullo straordinario evento atmosferico di ieri pomeriggio non si poteva fare nulla. I soccorsi sono stati pari a zero. La macchina degli interventi è stata inesistente. Non è che non c’è stata in qualche zona, non c’è stata proprio. Eppure che era previsto temporale lo si sapeva da giorni.- scrivono in una nota stampa le Liste Civiche – Zero coordinamento di pronto supporto (come poco più di due mesi fa per la grandine). Le società partecipate interessate come un Ministero, alle 14 si chiude. I dirigenti pagati anche per questi eventi, alle 14 staccano. Non vogliamo spargere sale su una ferita che ha colpito tutto il territorio, ma evidenziare che il soccorso doveva esserci molto di più, anzi doveva esserci, perchè non c’è stato. Le persone hanno fatto da sole, sono state costrette a fare da sole. Se da giorni vi era bollettino metereologico che prevedeva forti temporali in zona, ci doveva essere un vasto intervento di soccorso».

 

Tormenta di pioggia e vento sulla provincia: black out allagamenti e alberi caduti (Foto)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X