facebook rss

Bagarre in tribunale,
dipendente aggredita da un utente:
«Siete tutti dei delinquenti»

ANCONA - A palazzo di giustizia sono dovute arrivare due pattuglie delle Volanti per chiarire l'episodio avvenuto al secondo piano, negli uffici della cancelleria civile. Ferita la dirigente: «Sono stata presa e strattonata per un braccio, sporgerò denuncia». L'aggressore uno jesino che chiedeva di poter fotocopiare un fascicolo
Print Friendly, PDF & Email

La polizia in tribunale (foto d’archivio)

 

E’ entrato negli uffici della cancelleria civile, ha dato a tutti dei «delinquenti» e poi ha strattonato per un braccio la dirigente. E’ la ricostruzione messa agli atti dalla polizia della bagarre accaduta questa mattina in tribunale, al secondo piano. Vittima dell’aggressione, la funzionaria che dirige l’ufficio della cancelleria contenziosi, la dottoressa Maria Luisa Cerioni. Non è voluta andare al pronto soccorso, ma sul posto sono arrivate le Volanti della questura per cercare di chiarire la situazione. «Sporgerò denuncia contro la persona che mi ha preso per un braccio». Sarebbe un uomo di mezza età, residente a Jesi, un utente il cui volto non è nuovo per gli operatori del palazzo di giustizia. Il caos si è scatenato poco dopo le 10, quando l’uomo è entrato negli uffici della cancelleria. «Voleva le copie di un fascicolo – ha raccontato la dirigente – che non potevamo dargli perchè non è a suo nome. Allora si è messo a gridare, dandoci dei delinquenti. Alla fine mi ha afferrato e mi tirato il braccio destro. Ho ancora i segni. Non vado al pronto soccorso per mancanza di tempo e perchè ho impegni di lavoro. Ma di sicuro sporgerò denuncia e andrò a parlare con il presidente del tribunale (Giovanni Spinosa, ndr)». L’aggressore se ne è andato dal palazzo dopo essere stato identificato dalla polizia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X