facebook rss

La Guardia costiera
sequestra nasse abusive
al porto di Numana

GLI STRUMENTI da pesca erano posizionati a 300 metri dalla riva e mettevano in pericolo la navigazione delle imbarcazioni ma anche la sicurezza dei bagnanti. Rilasciato in mare il pescato, pesci mormora
giovedì 1 Agosto 2019 - Ore 14:15
Print Friendly, PDF & Email

La 25 nasse squestrate nella zona del porto di Numana

Nell’ambito delle attività di controllo finalizzate al rispetto della normativa in materia di pesca e della sicurezza della navigazione, la Guardia Costiera di Ancona ha recuperato, nello specchio acqueo antistante l’imboccatura sud del porto di Numana, a circa 300 metri dalla riva, 25 nasse (tipo bertovelli) posizionate in zona vietata e prive di qualsivoglia segnalamento identificativo. Sul posto è intervenuta l’unità navale della Guardia Costiera GC A15, che ha provveduto al sequestro amministrativo a carico di ignoti della attrezzatura da pesca, per scongiurare il pericolo per la navigazione e, data la vicinanza con la costa, per tutelare la sicurezza dei bagnanti, poi sbarcata nel porto di Ancona. Il prodotto contenuto nelle nasse (pesci mormore) è stato rilasciato in mare poiché ancora vivo.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X