facebook rss

Dà in escandescenze
in farmacia con un coltello
in tasca: denunciato

ANCONA - Lo straniero di 32 anni, residente a Modena e in regola con il permesso di soggiorno, stamattina è stato accompagnato in Questura dopo essersi agitato e aver chiesto con insistenza al farmacista uno psicofarmaco presentando una documentazione sanitaria non sufficiente all’acquisto. Oltre alla denuncia per il possesso dell'arma, per lui è stato emesso il foglio di via
Print Friendly, PDF & Email

 

Stamattina, intorno alle 10.30, gli agenti delle Volanti della Questura di Ancona sono intervenuti in una farmacia della città dove era stato segnalato un extracomunitario che chiedeva insistentemente uno psicofarmaco presentando una documentazione sanitaria che non era sufficiente all’acquisto del medicinale. Nonostante le pazienti spiegazioni da parte del farmacista, l’uomo si agitava e, andando in escandescenze, cominciava ad urlare sbattendo i pugni contro il bancone e lanciando verso l’uscita il suo zaino.

Alla vista dei poliziotti, che intervenivano in brevissimo tempo, l’uomo si calmava ed anzi cercava di minimizzare il suo comportamento; sottoposto ad un’accurata perquisizione, gli agenti rinvenivano nelle sue tasche un coltello a serramanico di genere proibito che veniva sequestrato. L’uomo, un extracomunitario di 32 anni, residente in provincia di Modena e in regola con le norme sul soggiorno, è stato accompagnato in Questura e denunciato per il possesso dell’arma. Contestualmente alla denuncia, visti i precedenti penali ed il comportamento molesto tenuto nell’occasione, il questore di Ancona ha emanato nei suoi confronti un provvedimento amministrativo di allontanamento dalla città con foglio di via obbligatorio per un periodo di tre anni.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X