facebook rss

Torrette, due accordi con i sindacati:
aumentano retribuzioni per il personale

ANCONA – Direzione generale e sindacati hanno siglato ieri (6 agosto) due accordi. Il primo riguarda tutto il personale del comparto – oltre 2300 persone – ed ha un valore economico di circa 1,5 milioni di euro. L'altro si rivolge ad una platea di 480 potenziali aspiranti e consiste in un aumento stabile e strutturato della retribuzione, per una cifra che oscilla tra i 70 ed i 90 euro. Talevi (Fp Cisl): «ottimo punto di partenza, non di arrivo»
mercoledì 7 Agosto 2019 - Ore 19:51
Print Friendly, PDF & Email

 

 

Dopo quasi 10 ore di lunga ed estenuante trattativa, l’azienda ospedaliera di Torrette e le sigle sindacali sono riuscite a trovare un punto di convergenza sulle retribuzioni dei dipendenti. Ieri (6 agosto) sono stati siglati due accordi: il primo accordo riguarda tutto il personale del comparto – oltre 2300 persone – ed ha un valore economico di circa 1,5 milioni di euro; l’altro, invece, si rivolge ad una platea di 480 potenziali aspiranti e consiste in un aumento stabile e strutturato della retribuzione, per una cifra che oscilla tra i 70 ed i 90 euro. La sottoscrizione dei documenti permetterà anche il pagamento di un acconto già dalla mensilità di settembre.
«Si tratta di accordi positivi, che danno risposte importanti al personale – spiega Luca Talevi, segretario generale Fp Cisl Marche –, ma è un punto di partenza, benché ottimo, non di arrivo». Il prossimo step sposterà il confronto sui tavoli della Regione «per capire il ruolo dell’azienda ospedaliera di Torrette che, finché non saranno ultimati i lavori del nuovo Inrca (ancora ai primi mattoni), deve rispondere alle emergenze provenienti da tutta le Marche e assolvere alla funzione di ospedale di rete per Ancona. Non va bene e comporta continui splafonamenti dei fondi a causa dei tanti straordinari che si rendono necessari. Dobbiamo definire con la Regione – traccia le linee del nuovo campo di scontro Talevi – una nuova dotazione organica per rispondere alle esigenze di questa struttura d’eccellenza, che è ancora tale grazie allla dedizione di chi ci lavora». Oltre ai due accordi citati, nei prossimi giorni l’azienda darà il via anche ad un’altra operazione, che riguarda i coordinamenti e le posizioni organizzative (incarichi di funzione) che delineeranno, a partire da autunno, l’ossatura della struttura dirigenziale per i prossimi anni.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X