facebook rss

Processo Banca Marche,
indicati oltre 100 testimoni
In aula anche Ignazio Visco

CREDITO - Il governatore di Bankitalia è nella lista testi presentata dall'Unione nazionale consumatori e ammessa dal collegio penale. Ci sono anche i tre commissari straordinari e l'ex presidente Consob. Il primo chiamato a comparire dalla procura è Luciano Goffi, ex direttore generale dell'istituto. Erano stati indicati anche l'ex premier Renzi e l'ex ministro Boschi
lunedì 9 Settembre 2019 - Ore 20:17
Print Friendly, PDF & Email

Il collegio del processo Banca Marche

 

di Federica Serfilippi (Foto di Giusy Marinelli)

Processo Banca Marche, sfileranno in aula oltre cento testimoni. Tra questi, l’ex management dell’istituto di credito, il governatore di Bankitalia, Ignazio Visco, i tre commissari straordinari all’epoca dei primi bilanci in negativo e l’ex presidente Consob. Le liste testimoniali presentate da procura, parti civili e difensori dei 13 imputati sono state avallate dal collegio penale nel corso dell’udienza iniziata questa mattina al tribunale dorico e terminata dopo oltre cinque ore. Molte liste sono state scremante e ridimensionate. L’Associazione nazionale consumatori, rappresentata dall’avvocato Corrado Canafoglia, aveva presentato quasi cento nomi. Comparivano quelli dell’ex premier Matteo Renzi e dell’ex ministro Maria Elena Boschi, indicati per il ruolo ricoperto nel ‘Decreto salva banche’. Era stato chiesto anche l’esame per l’ex governatore Gian Mario Spacca e l’ex presidente dell’assemblea legislativa Vittoriano Solazzi, vertici del Consiglio regionale all’epoca del default dell’istituto di credito. Tutti questi nomi sono stati esclusi dal giudice che ha ridotto la lista a 20 testimoni.

Un momento dell’udienza

Non è stata accettata neanche la citazione di Roberto Nicastro, presidente della Nuova Banca Marche. Tra quelli indicati dalle parti civili (in totale, sono circa 3.400) ci sono i vertici di Bankitalia: il governatore Ignazio Visco e Carmelo Barbagallo, capo del Dipartimento di Vigilanza bancaria e finanziaria. Sono chiamati a deporre anche i tre commissari straordinari arrivati da Roma nel 2013 per analizzare i conti in rosso di Banca Marche. Sono Federico Terrinoni, Giuseppe Feliziani e Bruno Inzitari. Dall’Unione nazionale consumatori è stato indicato anche Giuseppe Vegas, ex presidente Consob al momento del crac di Banca Marche. Luciano Goffi, ex direttore generale, è stato indicato sia dalle parti civili che dalla procura. Sarà lui, salvo imprevisti, il primo a salire sul banco degli imputati il 23 settembre, data della prossima udienza. Oltre all’ex dg, i pm hanno indicato (tra coloro che verranno citati per primi) anche Aldo Magiola (area ispezioni interne di Banca Marche) e i consulenti tecnici Leone Salicola (tra l’altro ex dipendente di Banca Marche) e Giovanni Foti. Al processo penale non ci sono responsabili civili. Dopo il rigetto della chiamata in causa di Ubi, questa mattina c’è stato quello sulla posizione di Banca Marche, attualmente in liquidazione coatta amministrativa. L’avvocato Massimo Bassi ne aveva chiesto l’estromissione con una memoria corposa dove veniva sottolineato l’errore di avanzare richieste risarcitorie alla banca in sede penale. Dunque, nel caso di condanne degli ex amministratori, Banca Marche non verrà chiamata in solido a risarcire le parti civili.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X