facebook rss

Le fontane storiche di Fabriano
e Perugia si gemellano

LA PROPOSTA di un protocollo di intesa, approvata all’unanimità dalla IV Commissione del Comune, trae spunto proprio dalla somiglianza tra quella Maggiore, progettata da Frà Bevignate ed eseguita dai fratelli Pisano tra il 1275 e il 1278, e quella fabrianese Sturinalto, realizzata in un’epoca immediatamente successiva
martedì 10 Settembre 2019 - Ore 17:09
Print Friendly, PDF & Email

La fontana Sturinalto di Fabriano (Foto Giusy Marinelli)

 

La Fontana Maggiore diventa un ponte di storia, cultura e promozione turistica tra l’Umbria e le Marche. E questo grazie alla somiglianza tra la fontana che è il maggiore simbolo di Perugia e quella che abbellisce la piazza centrale di Fabriano. È il progetto, approvato all’unanimità dalla IV Commissione del Comune, contenuto nell’ordine del giorno proposto dai gruppi consiliari di centrosinistra al Comune di Perugia, che impegna il sindaco e la Giunta ad avviare il percorso per stringere un gemellaggio tra i due monumenti. La proposta di un protocollo di intesa trae spunto proprio dalla somiglianza tra la Fontana Maggiore, progettata da Frà Bevignate ed eseguita dai fratelli Pisano tra il 1275 e il 1278, e la Fontana Sturinalto di Fabriano, realizzata in un’epoca immediatamente successiva, che dall’opera eretta tra Palazzo dei Priori e il Duomo di Perugia trae ispirazione. Due simboli del progresso, del benessere e delle capacità tecniche di due comunità, che la Commissione consiliare propone di trasformare appunto in un veicolo di promozione culturale e turistica.

La partnership proposta dai consiglieri di Partito Democratico, Idee Persone Perugia e Rete Civica è stata accolta con favore da tutti i membri della IV Commissione. Nello specifico, il documento impegna il sindaco e la Giunta «ad audire in Commissione consiliare permanente membri della Giunta Romizi e membri del Consiglio comunale di Fabriano»; «a porre in essere iniziative di intesa e di concerto con il Comune di Fabriano al fine di principiare e di implementare una sinergica collaborazione»; a redigere «insieme al Comune di Fabriano, un Protocollo d’intesa al fine di promuovere e veicolare il patrimonio storico-artistico e l’offerta culturale delle due città»; «ad inserire, nel suddetto Protocollo d’intesa, una forma di gemellaggio tra la Fontana Maggiore di Perugia e la Fontana Sturinalto di Fabriano, simboli di due città e dei loro popoli». «Perugia e Fabriano sono già ‘gemelle’ nella loro storia medievale, nell’arte e nelle soluzioni architettoniche adottate oltre sette secoli fa. E le due fontane, Maggiore e Sturinalto, sono una delle testimonianze più chiare di questo percorso comune. Collaborare nella promozione turistica e nella programmazione di parte dell’offerta culturale è quindi un modo per proseguire sul solco di questa storia comune e dare nuove prospettive economiche a entrambe le cittadine», commentano i consiglieri di centrosinistra. «Un precedente che rimarca la presenza di un’attitudine culturale molto simile tra Perugia e Fabriano – continuano i membri di opposizione – è la recente esposizione della Madonna Benois di Leonardo alla Galleria Nazionale dell’Umbria, che a giugno era stata ospitata dalla Pinacoteca Molajoli di Fabriano».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X