facebook rss

Tragedia sfiorata nella notte:
mamma e figli bloccati
in camera da letto tra le fiamme

CENTOBUCHI - L'allarme è scattato intorno alle ore 2. Il fuoco si è sviluppato in una camera da letto e loro sono per fortuna riusciti a mettersi in salvo fuggendo sul balcone. Immediato e risolutivo l'intervento dei Vigili del fuoco che hanno evacuato cinque persone, messo in salvo mamma e figli con l'aiuto dell'autoscala. Le tre persone accompagnate in ospedale per una leggera intossicazione. Morti i tre canarini che erano in casa. La palazzina è abitata da sette famiglie. I pompieri dovranno stabilire le cause. Sul posto anche i Carabinieri
Print Friendly, PDF & Email

Tre persone leggermente intossicate. E’ questo, per fortuna, il bilancio del violento incendio che questa notte poteva trasformarsi in tragedia a Centobuchi. Ad essere avvolto dalle fiamme un appartamento che si trova al terzo dei quattro piani di una palazzina in via della Circonvallazione. Si sono sprigionate intorno alle ore 2 in una delle camere da letto, e immediato è stato l’allarme lanciato dalle tre persone che si trovavano all’interno, una mamma con due figli minorenni. Dopo l’sos arrivato alla centrale operativa dei Vigili del fuoco di Ascoli, sul posto sono arrivati in forze i colleghi dalla caserma di San Benedetto con due autopompe, un’autobotte per il rifornimento e un’autoscala.

C’è voluta proprio quest’ultima per mettere in salvo la mamma e i suoi due ragazzi che nel frattempo, terrorizzati, si erano rifugiati su uno dei balconi della casa. Dopo aver messo in sicurezza l’immobile chiudendo per prima cosa le forniture del gas come sempre avviene in casi del genere, i Vigili hanno evacuato cinque persone di questo stabile abitato da sette nuclei familiari, e sono rimasti impegnati per l’intera notte, fino a questa mattina, per avere ragione dell’incendio.

La stanza dove da cui si sono propagate le fiamme è stata dichiarata inagibile. Ora resta da stabilire quali sono state le cause che  hanno scatenato questo incendio che poteva avere ben più gravi conseguenze. Sul posto anche i Carabinieri e ambulanze del 118. La donna e i suoi due figli sono stati accompagnati all’ospedale “Madonna del Soccorso” di San Benedetto per quella che fortunatamente risulta essere una leggera intossicazione da fumo. Uniche vittime dell’incendio tre canarini che si trovavano nell’appartamento.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X