facebook rss

Al via i corsi di italiano per stranieri:
boom di adesioni

ANCONA - Lezioni a Palazzo Bottoni in via Cialdini e nella sede della ex seconda circoscrizione in via Scrima
Print Friendly, PDF & Email

 

Hanno preso avvio in questi giorni i corsi di lingua italiana per stranieri, organizzati nell’ambito del progetto ICAM 2021 piani regionali per la formazione civico linguistica dei cittadini di paesi terzi presentato dalla Regione Marche. Il progetto, finanziato dal Fondo Asilo migrazione e Integrazione (FAMI), vede l’adesione del Comune di Ancona per il terzo anno consecutivo, dando continuità all’impegno per la promozione e diffusione delle attività di alfabetizzazione e apprendimento della lingua italiana.  L’Amministrazione comunale, consapevole dell’importanza che rivestono le competenze linguistiche dei migranti stranieri, al fine di supportane percorsi di autonomia sociale e lavorativa, ha concesso degli ambienti presso alcune strutture comunali, Palazzo Bottoni in via Cialdini, e la sede della ex seconda circoscrizione in via Scrima, adibite per le attività didattiche erogate dal Centro Provinciale per l’Istruzione degli Adulti di Ancona (CPIA).  Quest’anno, le adesioni hanno superato la quota di 160 persone, con 11 nazionalità diverse, la presenza femminile supera l’80%, registrando la comunità del Bangladesh il gruppo più numeroso di corsisti. I corsi gratuiti, prevedono lo svolgimento di quattro moduli, livello Pre A1, A1, A2 e B1, e hanno una durata di 80 e 100 ore di lezioni. Al termine del corso, allo studente che abbia sostenuto le prove di accertamento di competenze con esito positivo, gli sarà rilasciato un titolo che attesta il raggiungimento della conoscenza della lingua italiana di livello A2, in base al quadro comune di riferimento europeo, requisito per il rilascio del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo (ai sensi del comma 2 bis dell’art. 9 del Testo Unico sull’immigrazione).

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X