facebook rss

Municipale, la denuncia di Ugl:
«Telecamere non segnalate
all’interno del comando»

ANCONA - Stando a quanto rilevato dal sindacato, alle Palombare non ci sarebbero i cartelli che danno atto dell'impianto di videosorveglianza. Al presidio del Piano, inoltre, non ci sono i bagni per i due agenti con base ai toroidi
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archvio

 

«Ad Ancona, e precisamente all’interno del comando di Polizia Locale in via Palombare, succedono cose strane: è in funzione un impianto di videosorveglianza senza nessuna segnaletica informativa in violazione della normativa vigente». E’ quanto rilevato dal sindacato Ugl che  «ha denunciato il caso al Garante della Privacy, il quale oltre ad accertare quanto segnalato, chiederà contezza della presenza o meno delle autorizzazioni necessarie per l’impiego ed utilizzo di siffatto strumento, il quale potrebbe essere utilizzato eventualmente anche per controllare i lavoratori contravvenendo ad quanto disposto dall’art. 4 Legge 300/70». Il sindacato, inoltre, ha esaminato anche la situazione al presidio del Piano, in piazza Ugo Bassi. «E’ anch’esso sottoposto a videosorveglianza ma questa volta la segnaletica c’è, peccato che le immagini vengono registrate e/o visionate dalla Conerobus. Ma non è finita: gli agenti devono stazionare nei locali senza poter usufruire dei servizi igienici semplicemente perchè non esistono. In compenso esistono scarafaggi che rendono le ore lavorative di gran compagnia. Ovviamente l’Ugl oltre al Garante della Privacy denuncerà nelle sedi opportune la mancanza delle norme igienico sanitarie previste nei luoghi di lavoro».

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X