facebook rss

Ubriaca e senza patente
rifiuta l’alcoltest: 31enne nei guai

ANCONA - La ragazza di Falconara non aveva mai conseguito il titolo di abiltazione alla guida ed è incappatta nei controlli dei carabinieri in via Ascoli Piceno. E' stata denunciata
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri di Montemarciano

 

Una 31enne denunciata per non essersi voluta sottoporre all’accertamento dello stato di ebrezza alcolica mentre guidava un’auto senza aver mai conseguito la patente di guida. Un 29enne denunciato perché guidava in stato di alterazione dovuta all’abuso di alcool. E’ il bilancio dei controlli del territorio svolti ieri dai carabinieri della Compagnia di Ancona. Nelle ultime 24 ore, i militari hanno rafforzato il dispositivo areale di prevenzione predisposto dal Comando provinciale,  effettuando una serie di mirati controlli sia nei luoghi ove si registra lo spaccio di sostanze stupefacenti al fine di contrastare il fenomeno che per rassicurare la popolazione con la presenza visibile sul territorio di numerose pattuglie di pronto intervento. L’attività straordinaria di controllo “preventivo” del territorio, attuata con un massiccio dispiego di 17 pattuglie, ha consentito di denunciare alla Procura della Repubblica di Ancona una 31enne di Falconara Marittima sia per rifiuto dell’accertamento dello stato di ebrezza alcolica che per la guida senza patente, in quanto mai conseguita e sottoposta alla misura di prevenzione dell’avviso orale. La donna alla guida della propria autovettura – in piena notte – in via Ascoli Piceno prima non si è fermata all’alt imposto dai militari poi all’atto del controllo manifestava i sintomi di un evidente stato di alterazione dovuto all’abuso di alcool e nella circostanza ha rifiutato di sottoporsi all’alcool test.

Nella stessa notte un 27enne di Parma, domiciliato ad Ancona, è stato sorpreso sulla Statale 16 alla guida in stato di alterazione dovuta all’abuso di alcool (0.69 g/l contro il limite di tolleranza legale dello 0.50), i militari hanno accertato che lo stesso era rimasto coinvolto poco minuti prima sulla SS 76 in un sinistro stradale senza coinvolgimento di altri veicoli, ove danneggiava la parte frontale dell’auto. Pertanto all’uomo gli è stata ritirata la patente, inviata in Prefettura per la successiva sospensione da 6 a 12 mesi, gli è stata comminata una sanzione amministrativa di €uro 1.450, con la sottrazione di dieci punti sulla patente, ed infine gli è stata rimossa la macchina poiché danneggiata nella parte anteriore e appartenente a persona estranea all’illecito.

Nello stesso contesto sono stati identificati 291 persone, controllati 183 veicoli, eseguite 2 perquisizioni personali e veicolari ed elevate diverse contravvenzioni ai sensi del codice della strada nei confronti di automobilisti indisciplinati, tra questi un albanese 62 enne che ha lasciato in sosta nei pressi del porto di Ancona un veicolo radiato dalle autorità svizzere a luglio 2019 destinato in Albania per una nuova immatricolazione. Nello specifico servizio sono state sequestrate 4 autovetture sprovviste di assicurazione obbligatoria, ritirate 3 carte di circolazione per la mancata revisione, sanzionati complessivamente 11 utenti della strada, di cui 3 per l’uso di telefono cellulare, 1 per non aver utilizzato le cinture di sicurezza per un totale di violazioni amministrative pari a circa tremila euro.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X