facebook rss

Un robot umanoide
per i bimbi del Salesi

A VINCERE il concorso "Storie di Alternanza" è stato il progetto “Robot Therapy” dell’IIS Marconi Pieralisi di Jesi: Estrabot verrà consegnato all'ospedaletto
Print Friendly, PDF & Email

L’IIS Marconi Pieralisi di Jesi con il dirigente Marri vince il primo premio per “Storie di Alternanza”

 

L’IIS Marconi Pieralisi di Jesi vince il primo premio al concorso “Storie di Alternanza” sezione ITI e IPIA promosso da Unioncamere e dalle Camere di Commercio Italiane. La premiazione si è svolta questa mattina alla Loggia dei Mercanti di Ancona, alla presenza del presidente della Camera di Commercio delle Marche Gino Sabatini, del Direttore dell’Ufficio Scolastico Regionale per le Marche Marco Ugo Filisetti. Presenti otto Istituti superiori della regione. A condurre la mattinata il giornalista Maurizio Socci. Per la sezione ITI e IPIA il primo classificato è risultato il progetto “Robot Therapy” dell’IIS Marconi Pieralisi di Jesi, portato avanti con successo in un biennio dalle classi quarte e quinte dell’istituto coordinate dal professor Giuliano Fattorini, per la programmazione del robot umanoide ESTRABOT. Grazie a un accordo stipulato dall’Istituto jesino nel 2018 con la Fondazione Ospedale Salesi onlus, il piccolo robot entra in corsia e interagisce con i bambini.

Estrabot

«ESTRABOT racconta loro delle storie – spiega durante la premiazione il dirigente ingegner Corrado Marri – favole di fantasia in cui i piccoli pazienti incontreranno degli uomini strani, vestiti di verde, in uno spazio bianco e illuminato da luci fortissime. Forse alieni? E’ stato dimostrato che l’interazione con il robot aiuta i bambini ad affrontare con meno paura la sala operatoria e l’incontro con i chirurgi, appunto gli uomini vestiti di verde. E’ così che si è sviluppata la nostra esperienza di alternanza scuola-lavoro, all’ospedale pediatrico Salesi portando un progetto di Robot Therapy capace di ridurre le condizioni di stress, ansie e paure ai giovani pazienti. In collaborazione con il tutor, i ragazzi hanno ottimizzato i programmi per raggiungere l’obiettivo di permettere al robot di accompagnare i bambini fin dentro la sala operatoria, acquisendo competenze che vanno ben oltre a quelle tecniche. Siamo molto orgogliosi di questo premio». Grazie al progetto di Robot therapy l’IIS Marconi Pieralisi si è aggiudicato un premio di 900 euro.

Print Friendly, PDF & Email
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page


X