facebook rss

Le Marche spettano a Fdi? Salvini:
«Non siamo al mercato o a giocare a risiko
Candideremo il migliore della squadra» (FOTO)

MARCHE 2020 - Il leader della Lega, tra il presepe e i selfie, parla anche delle Regionali e sconfessa in parte quanto detto dal partito della Meloni: «Faremo le nostre valutazioni con l'inizio del nuovo anno, l'importante è mandare a casa una giunta d'incapaci e un Pd che ha fatto disastri»
Print Friendly, PDF & Email

 

 

di Martina Marinangeli (foto di Giusy Marinelli)

«La piazza di oggi mi dice che c’è tanta voglia di cambiamento, quindi penso che chiunque sia il candidato, qua si vince». Usa la diplomazia il leader della Lega Matteo Salvini, che dal palco anconetano glissa sulla diatriba scoppiata nelle Marche tra Fratelli d’Italia da una parte e Carroccio e Forza Italia dall’altro, dopo la fuga in avanti di Giorgia Meloni, che due giorni fa ha lanciato come una granata il nome di Francesco Acquaroli quale candidato del centrodestra per le Regionali 2020 nel nome di un accordo nazionale.

Salvini usa poi una metafora calcistica per dipingere una situazione che nel dietro le quinte sta causando diversi mal di pancia ai leghisti madre in Marche: La squadra vince non solo se hai un buon centravanti, ma se hai 11 giocatori in gamba». Poi la roaf map, che in parte sconfessa quanto detto dagli alleati di Fdi: «faremo le nostre valutazioni con l’inizio del nuovo anno, l’importante è mandare a casa una giunta d’incapaci e un Pd che ha fatto disastri non solo nella Regione Marche ma anche in comune ad Ancona. Stiamo lavorando alla squadra ed al progetto (ricostruzione, infrastrutture, burocrazia, aiuto alle imprese), il nome del candidato, per quel che mi riguarda, arriva alla fine del percorso. L’importante è avere un’idea di Marche più belle, più libere e più ricche.

Salvini con Carlo Ciccioli, coordinatore regionale di Fdi

La sinistra sta deprimendo questa terra. Resteremo uniti, valuteremo nei prossimi giorni. Giudizi sui singoli non ne do e, con calma, ad anno nuovo ne parleremo. L’accordo nazionale – puntualizza – è un accordo del centrodestra per mandare a casa la sinistra ovunque stia mal governando. Le Marche spettano a Fdi? Non siamo al mercato o a giocare a risiko. Sceglieremo il candidato migliore della squadra, presto».

 

Matteo Salvini ad Ancona: «Qua non ci sono fascisti Le Marche a noi persone perbene»

 

 

 

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X