facebook rss

Leone, il regalo più atteso:
un carrellino per tornare a muoversi

JESI - Il volpino che era stato azzannato da un cane più grande aveva perso l'uso delle zampe posteriori. I veterinari della clinica di Tolentino che l'hanno operato lo aiuteranno ad utilizzare il nuovo strumento
Print Friendly, PDF & Email

Leone allo stadio

 

E’ finalmente arrivato, come il più importante e atteso regalo di Natale, il carrellino con cui il piccolo Leone, il volpino azzannato il novembre scorso in piazza della Repubblica da un Rhodesian Ridgeback senza guinzaglio, potrà tornare a muoversi. Rimasto ferito gravemente, aveva perso l’uso delle zampine posteriori, ma non ha mai smesso di combattere, così come i suoi padroni Laura Mencarelli e Leonardo Paoletti, che hanno tentato il tutto per tutto per salvargli la vita e ora chiedono giustizia per il loro piccolo amico. Leone non potrà usare il carrellino prima di gennaio e per la sua prima volta avrà bisogno dell’assistenza dei medici veterinari della clinica di Tolentino dove è stato operato. Non è escluso che potrebbe essere ricoverato di nuovo. Ma il suo coraggio da vero leone lo sta mostrando tutto e presto rivedremo la mascotte di Jesi gironzolare per il centro. Intanto i padroni hanno sporto denuncia per l’aggressione e i danni subìti.

(Ta. Fre.)

Leone, piccolo nella taglia grande nel coraggio: la ripresa dopo l’aggressione

Cane di grossa taglia azzanna un volpino al guinzaglio, caccia all’animale e alla padrona

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page