facebook rss

Vandali al parco appena inaugurato:
imbrattati i giochi per bambini

MONTE ROBERTO - Le strutture di piazza della Repubblica erano state installate poche settimane fa. Il vice sindaco Melania Cannuccia: «Invitiamo chi avesse visto o riconosciuto qualcuno a segnalarlo alle forze dell'ordine»
Print Friendly, PDF & Email

I giochi imbrattati in piazza della Repubblica a Monte Roberto

 

Scarabocchi e disegni osceni impressi con vernice nera sullo scivolo e sui giochi dei bambini. E’ l’atto vandalico commesso nella notte tra il 4 e il 5 gennaio ai danni del parco giochi installato poche settimane fa in piazza della Repubblica, a Monte Roberto. A denunciare quanto accaduto, con rammarico e dispiacere, è il vice sindaco Melania Cannuccia che dai social passa alla denuncia ai carabinieri.
«Ignoti non hanno trovato meglio da fare che imbrattare il nuovo gioco installato qualche settimana fa in piazza della Repubblica – commenta il vice sindaco – perchè rovinare dei giochi destinati a far trascorrere qualche ora in allegria e spensieratezza ai nostri bimbi? Ci vuole solo più educazione in tutti noi e riuscire a far capire ai ragazzini che a rimetterci in queste situazioni sono i più piccoli, che da oggi troveranno il nuovo gioco imbrattato con scritte e segni fallici. Un fatto triste se si pensa al divertimento spensierato dei nostri figli attraverso l’attività gratuita di pura violenza insensata e bieca di ragazzotti senza educazione e senza cuore».
Il sospetto è che l’atto vandalico sia stato commesso da qualche ragazzo annoiato e incurante del danno alla cosa pubblica. Ma il vice sindaco Cannuccia fa di più: non solo lancia un appello ai cittadini di collaborare, ma interessa anche i carabinieri, sporgendo una denuncia contro ignoti. «Invitiamo chi avesse visto o riconosciuto qualcuno a segnalarlo alle forze dell’ordine, dando esempio alla collettività di cosa sia il senso civico e la salvaguardia del bene comune – aggiunge Melania Cannuccia – l’Amministrazione Comunale procederà a sporgere denuncia ai carabinieri contro ignoti per atti vandalici nella speranza che i colpevoli vengano individuati. Quanto prima ci confronteremo con i tecnici e con le forze dell’ordine per individuare insieme le azioni più opportune e mirate per risolvere questa situazione di criticità, che al momento possiamo dire numericamente esigua. Chiediamo gentilmente solamente rispetto della cosa pubblica e dell’ambiente che circonda la nostra comunità, chiediamo che non avvengano più simili “bravate” a dispetto dei sacrifici di tutti i cittadini e ringraziamo tutti per la collaborazione a mantenere gli spazi pubblici perché così solo possiamo avere un paese migliore».
(tafre)

 

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page