facebook rss

Cocaina nascosta sotto l’affettatrice:
barista in manette

ANCONA - Blitz della Squadra mobile all’interno di un bar della zona del Centro Mirum. Sotto sequestro poco più di 30 grammi di polvere bianca
Print Friendly, PDF & Email

Il luogo del ritrovamento della droga

 

Hanno effettuato un blitz all’interno di un bar della zona del Centro Mirum trovando il titolare del locale, un 40enne calabrese, in possesso di cocaina. L’operazione è scattata nel tardo pomeriggio di ieri, ad orario di chiusura, per mano degli agenti della Squadra Mobile della questura, sezione Antidroga. L’uomo, già arrestato sempre per droga nel dicembre del 2018, si trova ora ai domiciliari in attesa dell’udienza fissata il prossimo 29 gennaio. Il giudice ha convalidato l’arresto questa mattina.  Gli uomini della questura dorica, una volta entrati, hanno trovato un primo quantitativo di droga sopra al bancone del locale che ormai aveva chiuso l’accesso al pubblico.  Le successive ricerche hanno poi permesso di rinvenirne altri 30 grammi di cocaina purissima, abilmente nascosti in un pertugio sotto un’affettatrice per salumi. Oltre al prezioso stupefacente, che sul mercato ha un valore tra gli 80 e i 100 euro al grammo, i poliziotti dell’Antidroga hanno poi sequestrato oltre 1.200 euro in banconote, probabile frutto dell’attività illecita. Insieme alla droga, vi erano pure ritagli di cellophane e sostanza da taglio quali la creatina, che hanno confermato la fiorente attività di spaccio intrapresa dal barista. L’uomo, inoltre, usava moltissimo l’applicazione di Whatsapp per contattare fornitori e clienti. Ulteriori indagini sono in corso per approfondire il giro che l’esercente aveva e per il quale era già precedentemente finito nei guai.

(al. big.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X