facebook rss

Autovelox sulla Variante:
annullate altre multe

FALCONARA - Sono stati accolti alcuni dei ricorsi presentati dagli automobilisti dopo la sanzione emessa per eccesso di velocità dal rilevatore spento dallo scorso 14 ottobre
Print Friendly, PDF & Email

L’installazione del velox

 

Tredici ricorsi accolti, sei respinti e cinque automobilisti che rinunciano alla causa. E’ questo il report delle cause che si sono discusse questa mattina dal giudice di pace in merito al possibile annullamento delle multe staccate tra luglio e ottobre 2019 dal velox installato lungo la Variante, nel comune di Falconara. Erano state tutte emesso per aver superato il limite dei 70 km/h imposti dalla strada. Le cause vincenti sono state discusse dagli avvocati Donatella Baleani e Francesco Rubini. Un utente della strada si è rappresentato da solo, senza legale.  Le motivazioni della sentenza si potranno leggere tra qualche giorno. Sono uscite, invece, quelle relative ai verdetti dello scorso dicembre, quando erano stati discussi i primi verdetti. Anche allora, il giudice aveva accolto alcuni ricorsi e rigettati degli altri. «In particolare – ha fatto sapere in una nota il Comune di Falconara – sono stati accolti quelli presentati dagli automobilisti che hanno imboccato la Variante dallo svincolo di Case Unrra: il giudice ha motivato l’annullamento della sanzione con il mancato rispetto della distanza di un chilometro tra il segnale del limite di velocità (che è di 70 chilometri orari) e l’autovelox. La materia è ancora controversa, tanto che nei prossimi mesi la Corte di Cassazione dovrà tornare sulla questione, sollevata per casi analoghi. In particolare il dubbio riguarda la distanza tra segnaletica e autovelox nel caso in cui gli automobilisti provengano da una strada in cui vige un limite di velocità inferiore. La decisione della Suprema Corte potrebbe ribaltare quelle sinora prese dal giudice di pace. Per questo l’amministrazione comunale insieme all’avvocato Fabio Piccioni, che rappresenta il Comune di Falconara, sta valutando se impugnare le sentenze sfavorevoli all’ente. Restano invece confermate le sanzioni per quanti hanno superato i limiti di velocità dopo aver imboccato la Variante alla Statale 16 dall’ingresso di Fiumesino: in questo caso il giudice ha respinto i ricorsi. Sono stati rigettati anche i ricorsi che contestavano la scarsa visibilità dell’autovelox o questioni formali riguardanti la notifica».

Velox delle polemiche, i primi verdetti: accolta la metà dei ricorsi

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page