facebook rss

Archiviata l’Emilia Romagna,
Salvini mette nel mirino le Marche

ELEZIONI - Dopo la sconfitta di domenica, inizia la campagna elettorale del leader del Carroccio nella nostra regione. Primo appuntamento il 20 febbraio a Pesaro. Il commissario regionale Arrigoni: «La Lega sta già lavorando al programma e si propone come forza leader del centrodestra per mandare a casa un Pd ormai allo sbando»
Print Friendly, PDF & Email

 

Matteo Salvini

 

Matteo Salvini sarà a Pesaro il 20 febbraio, nel pomeriggio. Prima un incontro pubblico e poi una cena con i sostenitori della Lega. Ad annunciare la visita il commissario regionale del Carroccio Paolo Arrigoni. La Lega dunque inizia a fare sul serio in vista delle prossime regionali, dopo la sconfitta in Emilia Romagna. Resta però ancora da sciogliere il nodo del candidato governatore del centrodestra: FdI e Giorgia Meloni ormai da settimane hanno lanciato il deputato di Potenza Picena Francesco Acquaroli, forti del vecchio accordo di Arcore sulla spartizione delle regioni. Ma fino ad oggi la Lega non ha dato segnali in merito. Anzi, Salvini sembra essersi avvicinato al sindaco di Civitanova Fabrizio Ciarapica e alla lista di amministratori di Paolo Mattei. Ed è proprio durante una cena della lista a Villa Gigli una decina di giorni fa, come svelato da Cronache Maceratesi, che era arrivata la chiamata di Salvini. In quell’occasione l’ex ministro aveva annunciato la volontà di prendersi le Marche e quella di iniziare la sua campagna nella nostra regione da febbraio (leggi l’articolo). Così sarà dunque, il 20 febbraio Salvini inizierà da Pesaro. Intanto, anche se resta da capire come riuscirà a trovare la quadra il centrodestra, Arrigoni rivendica il ruolo trainante della Lega anche nella nostra regione. «Le Marche sono pronte per il cambiamento, la Lega sarà protagonista – dice il senatore -. Dopo la campagna elettorale che lo ha tenuto impegnato in Calabria e in Emilia-Romagna, il capitano non ha certo esaurito le energie e torna nelle Marche per guidare la Lega e il centrodestra, allargato alle forze moderate, nella battaglia per strappare questa meravigliosa terra alla pessima gestione del Pd. La campagna elettorale per il rinnovo del governo regionale è già iniziata e questo spinge la Lega a mettere in campo l’impegno e le competenze delle donne e degli uomini del Carroccio che hanno investito nella loro formazione politica e amministrativa, in un lavoro di squadra che garantisca ai marchigiani quella svolta e quel rinnovamento che giustamente chiedono per rilanciare una regione condannata dalla sinistra alla decrescita. L’appuntamento di Pesaro – conclude Arrigoni – conferma quanto le Marche stiano a cuore a Matteo Salvini e la loro importanza per la Lega, che sta già lavorando al programma elettorale e si propone come forza leader e garante del buon governo del centrodestra per mandare a casa un Pd ormai allo sbando».

 

</

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X