facebook rss

Rubano un furgone carico di rame:
inseguiti e braccati dai carabinieri

CAMERATA PICENA - I militari sono riusciti a bloccare i malviventi, costringendoli alla fuga. Il bottino è stato interamente recuperato
Print Friendly, PDF & Email

I carabinieri della Compagnia di Jesi con il furgone carico di rame recuperato

di Talita Frezzi

Ingente furto di rame sventato nella notte dai carabinieri della Compagnia di Jesi che sono riusciti a braccare i ladri in fuga su un furgone recuperando il prezioso “oro rosso”. I banditi avevano asportato il furgone carico di rame da un’azienda di Camerata Picena. Quando la segnalazione di un mezzo sospetto è giunta al 112, sono state allertate sette pattuglie che hanno accerchiato il mezzo al culmine di un pericoloso inseguimento: i malviventi sono fuggiti nella campagna circostante. Grazie alla tempestività della segnalazione giunta al 112, i militari hanno raggiunto immediatamente il luogo segnalato notando un furgone sospetto aggirarsi tra le campagne che, alla vista dell’Arma, ha iniziato una pericolosissima fuga.  Per far fonte alla situazione che stava diventando comunque rischiosa, è stato necessario impiegare 7 pattuglie, due delle quali del Radiomobile di Ancona, che hanno accerchiato e indirizzato l’autocarro in fuga in una strada di campagna senza sbocco. Trovandosi braccati, i malviventi non hanno potuto fare altro che abbandonare il veicolo e dileguarsi, approfittando del buio, nelle zone limitrofe. Il bottino recuperato consiste nel furgone rubato e circa 200 chili di cavi di rame per un valore commerciale ingente. L’operazione di servizio del comando provinciale di Ancona sulla prevenzione dei reati predatori che si sostanzia con la sempre crescente presenza sul territorio di pattuglie dell’Arma anche nell’arco serale e notturno, ha consentito di recuperare e restituire il materiale al legittimo proprietario.

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page