facebook rss

Ginnastica e atletica:
un weekend all’insegna dello sport
In pedana Tortu e Tamberi

ANCONA - PalaPrometeo e Palaindoor teatri delle performance di centinaia di atleti. Domenica, debutto stagionale di Gimbo. Attesa per il velocista azzurro
Print Friendly, PDF & Email

Gimbo Tamberi

 

Oggi e domani il PalaPrometeo Estra ospita Ancona 2020, la seconda prova del Campionato di Serie A1, A2 e B nazionale di ginnastica artistica maschile e femminile. Partito da Firenze, si concluderà con la terza prova di regolar season a Napoli il 14-15 tarzo, tappa che porterà all’innovativa final six di giugno a Milano. Domani e domenica, invece, al Palaindoor va in scena il terzo fine settimana consecutivo dedicato alla grande atletica: dopo quelli juniores e promesse e i campionati italiani allievi si terranno i gli assoluti Indoor, con la presenza delle stelle dell’atletica nazionale. Domenica è previsto il debutto di Gianmarco Tamberi.  Centinaia e centinaia tra ginnasti e atleti con dirigenti e accompagnatori affolleranno i due impianti sportivi e- nei momenti liberi- gli spazi cittadini, per quella che si annuncia essere una grande festa dello sport e una occasione imperdibile per i cittadini di assistere a gare di altissimo livello e di grande spettacolarità. Per quanto riguarda l’atletica,  tra le finali più attese del day 1 ci sono quelle dei 60hs con diversi protagonisti azzurri in pista: alla vigilia Luminosa Bogliolo (Fiamme Oro) si è allenata sugli ostacoli del Palaindoor e fino alla fine proverà a recuperare dalla botta al piede destro rimediata sabato scorso a Glasgow. Nel salto in lungo la prima giornata propone il possibile duello tra Larissa Iapichino (Atl. Firenze Marathon) e Laura Strati (Atl. Vicentina), e al maschile vanno in pedana – tra gli altri – Filippo Randazzo (Fiamme Gialle) e Kevin Ojiaku (Fiamme Gialle). Da seguire anche Sonia Malavisi (Fiamme Gialle) nell’asta, Chiara Rosa (Fiamme Azzurre) nel peso, Valentina Trapletti (Esercito) nei 3000 di marcia e Sveva Gerevini (Cremona Sportiva Atl. Arvedi) nel pentathlon. Primo turno nei 400 metri per Ayomide Folorunso (Fiamme Oro) alla ricerca della finale del giorno dopo, in una seconda giornata-show – domenica 23 – che assegnerà 17 titoli e vedrà in azione Filippo Tortu (Fiamme Gialle) e Marcell Jacobs (Fiamme Oro) nei 60 metri, Gianmarco Tamberi (Fiamme Gialle) nell’alto e Leonardo Fabbri (Aeronautica) nel peso.

Filippo Tortu (foto di Giancarlo Colombo)

Sono 26 gli sprinter che hanno confermato l’iscrizione nei 60 metri: da regolamento, dunque, sono previsti al momento tre turni (salvo eventuali defezioni fino a due ore prima delle batterie di domenica mattina). Ecco gli orari: batterie alle 11.50, semifinali alle 16.05 e finale alle 17.35. Pubblicata anche la composizione delle quattro batterie: Filippo Tortu sarà nell’ultima, Jacobs nella terza. Passano il turno i primi tre, più i migliori quattro tempi. Nel primo round, Tortu correrà in terza corsia, tra lo junior Matteo Melluzzo (Milone Siracusa) e Steve Abe (Cus Parma), con Giovanni Tomasicchio (Atl. Libertas Orvieto) in corsia cinque. Per Jacobs c’è la quinta corsia, stretto tra il tricolore under 23 Nicholas Artuso (Fiamme Gialle) e Freider Fornasari (La Fratellanza 1874 Modena), in una batteria che comprende anche Andrea Federici (Atl. Biotekna Marcon), Diego Marani (Atl. Riccardi Milano 1946) e il tricolore allievi Yassin Bandaogo (Atl. Vicentina).

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X