facebook rss

‘Militaria’ divorato dal fuoco:
danni ingenti su merce e negozio

JESI - All'origine dell'incendio scoppiato oggi pomeriggio potrebbe esserci un corto circuito elettrico. Dichiarato inagibile anche il piano superiore della palazzina, l'abitazione dove vivono il proprietario del punto vendita con la moglie, la suocera e le due figlie
Print Friendly, PDF & Email

 

di Talita Frezzi

Sono ancora a lavoro le squadre dei vigili del fuoco di Jesi, Arcevia e Ancona per mettere in sicurezza i locali del negozio Militaria di via Scotellaro, distrutto oggi nel primo pomeriggio da un violento incendio. Le fiamme sono scaturite con ogni probabilita’ a causa di un cortocircuito, ma su questo stanno indagando i Vigili del fuoco e i Carabinieri della Compagnia di Jesi. Ingentissimi i danni, le fiamme hanno letteralmente divorato il negozio, propagandosi velocemente grazie ai materiali contenuti, abiti, plastiche e perfino bombolette di azoto per i fucili ad aria compressa e le pile al litio. Ci sono volute ore per domare il rogo, molte altre ce ne vorranno per smassare i materiali e mettere in sicurezza i locali per evitare che vengano alimentati altri focolai. Inagibile anche il piano di sopra, la casa dove vivono il proprietario del negozio con la moglie, la suocera e le due figlie.

Le persone, momentaneamente appoggiate al Polita Family garage, autofficina meccanica di Giancarlo Polita che confina con il negozio, per fortuna sono tutte illese. I vigili del fuoco hanno soccorso la nonnina, rimasta in casa nei concitati momenti del rogo, portandola fuori da casa in braccio. Nessuno ha dovuto ricorrere alle cure dei sanitari della Croce verde, presenti con due ambulanze anche per fornire assistenza medica ai pompieri e ai carabinieri qualora ce ne fosse bisogno. Ad accorgersi di quanto stava accadendo, la moglie del titolare che era scesa in macchina e salendo in casa ha sentito odore di bruciato e dei crepitii provenire da dietro una porta del negozio, che solitamente resta chiusa. Ha avvisato il marito, che nello scendere a controllare, ha trovato un muro di fumo e fiamme. Inutile quanto disperato il tentativo di spegnere il fuoco con un estintore. Per fortuna sono subito arrivati i pompieri. Sul posto anche una pattuglia del Commissariato, cinque mezzi dei vigili del fuoco con 17 pompieri e il funzionario del comando provinciale, i Carabinieri con due pattuglie e il Comandante della Compagnia di Jesi capitano Simone Vergari.

 

 

Va a fuoco un negozio, fumo in un appartamento: famiglia evacuata (Video)

Sostieni Cronache Ancona

Cari lettori care lettrici,
da diverse settimane i giornalisti di Cronache Ancona lavorano senza sosta, per fornire aggiornamenti precisi, affidabili e gratuiti sulla emergenza Coronavirus. In questa situazione Ca impiega tutte le sue forze, dando lavoro a tanti giovani, senza ricevere un euro di finanziamenti pubblici destinati all’editoria. Riteniamo che in questo momento l’informazione sia fondamentale perciò la nostra redazione continua a lavorare a pieno ritmo, più del solito, per assicurare un servizio puntuale e professionale. Ma, vista la situazione attuale, sono inevitabilmente diminuiti i contratti pubblicitari che ci hanno consentito in più di undici anni di attività di dare il meglio.
Se apprezzi il nostro lavoro, da sempre per te gratuito, ti chiediamo un piccolo contributo per supportarci in questo momento senza precedenti.
Grazie

Puoi donare un importo a tua scelta tramite bonifico bancario, carta di credito o PayPal

Per il Bonifico Bancario inserisci come causale "erogazione liberale"
IBAN: IT49R0311113405000000004597
CODICE SWIFT: BLOPIT22
Banca: UBI Banca S.p.A
Intestatario: CM Comunicazione S.r.l
© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page