facebook rss

Domenica di messe in chiesa
ma con misure precauzionali

I VESCOVI della Marche hanno disposto da oggi la ripresa delle celebrazioni liturgiche e delle consuete attività pastorali
Print Friendly, PDF & Email

 

«A seguito delle decisioni delle competenti autorità civili, i vescovi delle Marche dispongono la ripresa delle celebrazioni liturgiche e delle consuete attività pastorali a partire dalle 00.01 del 1 marzo».

L’arcivescovo Dal Cin con i vescovi delle Marche in preghiera nella Santa Casa

È quanto si legge in una nota diffusa dalla Conferenza episcopale delle Marche. I vescovi dunque hanno deciso di riprendere la normale attività nelle chiese della Regione che dopo la prima ordinanza del governatore Luca Ceriscioli erano state sospese. Da oggi quindi riprenderanno regolarmente le messe e altre attività nelle varie parrocchie del territorio.  Confermando «le prudenziali norme igienico sanitarie già adottate», i vescovi marchigiani, «mentre ringraziano quanti con dedizione lavorano al servizio dei cittadini in questa emergenza, invitano i fedeli a vivere alla luce del Vangelo questo tempo quaresimale. Riuniti nella basilica di Loreto invocano la protezione della Vergine Lauretana per l’intera comunità regionale». I sarcedoti quindi consiglieranno, in via precauzionale, ai fedeli di non effettuare lo scambio del segno della pace con  strette di mano e di  ricevere l’ostia consacrata durante la comunione nelle mani dei fedeli. Le acquasantiere ancora resteranno vuote di acqua benedetta.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X