facebook rss

Le chitarre della Eko parlano francese,
ramo d’azienda ceduto alla Algam

MONTELUPONE - Fusione con la ditta d'Oltralpe, il più grosso distributore di strumenti musicali in Francia
Print Friendly, PDF & Email

 

Una sede della Eko

 

I soci della Eko di Montelupone hanno ceduto il proprio ramo d’azienda al gruppo francese Algam sas di Nantes. Nasce così la “Algam Eko”, fusione fra la ditta d’oltralpe, il più grosso distributore di strumenti musicali in Francia presente anche in Spagna, Scandinavia, Nord Africa, Cina, Benelux e Portogallo, e quella maceratese, fondata nel 1959 da Oliviero Pigini e specializzata nella produzione di chitarre, prima in Italia nel settore della commercializzazione degli strumenti musicali, suonati da tanti degli artisti più famosi della musica italiana, marchio noto in tutto il mondo. Un matrimonio che nasce proprio per rilanciare a livello internazionale il marchio Eko, visto inoltre che buona parte dei brand presenti nei cataloghi di distribuzione erano condivisi dalle due aziende, ma anche per la necessità di una ristrutturazione organizzativa della ditta di Montelupone (dove rimarrà la sede dell’azienda, con l’attuale situazione occupazionale garantita) i cui bilanci avevano subito una contrazione proprio in seguito alla difficoltà di vendere i propri prodotti all’estero. La Algam Eko è così diventata proprietaria dei marchi Eko Guitars e Quik Lok.

E’ l’ennesima caso di azienda maceratese che si affida a gruppi esteri. Tra i più recenti Iguzzini che è entrata a far parte del gruppo svedese Fagerhult.

IGuzzini agli svedesi, il presidente assicura: «Saranno garantiti i livelli occupazionali»

La iGuzzini vola verso la Svezia

</

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X