facebook rss

Gli alleati danno tre nomi al Pd:
Corradini, Longhi e Oreficini:
«Scelga tra loro il candidato governatore»

MARCHE 2020 - La rosa, decisa durante la riunione di stasera, è la risposta alla candidatura di Mangialardi. Domani il confronto con i dem: «L'obiettivo è che l'intera coalizione di centrosinistra trovi una sintesi che sia vera espressione di quella fase nuova che tutti hanno condiviso»
Print Friendly, PDF & Email

 

Sauro Longhi e Flavio Corradini, ex rettori delle Università di Ancona e Camerino

 

Flavio Corradini, Sauro Longhi e Roberto Oreficini. E’ questa la rosa che il resto della coalizione di centrosinistra (Italia Viva, Art.1, Azione, Partito Socialista, +Europa, Diem25, Le nostre Marche, Italia in Comune e Liste Civiche) porterà domani sera al Pd con la richiesta di scegliere tra questi nomi il candidato governatore del centrosinistra. La direzione regionale del Pd ha già indicato in realtà Maurizio Mangialardi, sindaco uscente di Senigallia e presidente Anci Marche. Gli alleati hanno manifestato però dissenso sulla scelta e anche sul metodo (tranne i Verdi che avevano chiesto una convergenza su di lui) e stasera, dopo essersi riuniti, hanno deciso di rilanciare con due ex rettori (Longhi di Univmp e Corradini di Unicam, già candidato alle politiche con il Pd), e l’ex capo della Protezione civile regionale.

Roberto Oreficini

La nota degli alleati: «Italia Viva, Art.1, Azione, Partito Socialista, +Europa, Diem25, Le nostre Marche, Italia in Comune e Liste Civiche (ex Uniti per le Marche) nell’incontro odierno hanno ribadito l’obiettivo che l’intera coalizione di centrosinistra trovi sintesi su un candidato che sia vera espressione di quella fase nuova che tutti hanno condiviso per rilanciare lo sviluppo della nostra regione. Con tale prospettiva e disponibilità al dialogo invitano il Partito Democratico a trovare la più ampia unità su una delle candidature, espressione alta del mondo civico, che permettono di giungere ad un’alleanza ampia e che che erano state a suo tempo già ipotizzate dallo stesso Pd e cioè (in ordine alfabetico) Flavio Corradini, Sauro Longhi e Roberto Oreficini. Questa rosa di nomi, esito della condivisione unanime delle rappresentanze presenti, sarà ufficialmente comunicata dalla delegazione che domani unitariamente incontrerà il Partito democratico».

</

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X