facebook rss

Oltre 6 chili di droga sequestrati
e più di 200 persone arrestate:
il report dell’attività della polizia

IL BILANCIO fa riferimento al periodo che va dal primo aprile 2019 al 31 marzo 2020 ed è stato diramato dalla questura alla vigilia dei festeggiamenti per il 168esimo anniversario della fondazione. Tra le operazioni di spicco, quella che ha portato gli agenti dorici a scoprire presunti episodi corruttivi all'interno del Comune
Print Friendly, PDF & Email

La questura di Ancona

 

Cade domani il 168esimo anniversario della fondazione della polizia e, in considerazione dell’attuale scenario epidemiologico legato alla diffusione del Covid-19, la cerimonia si limiterà alla deposizione della corona in memoria dei caduti della Polizia di Stato sulla lapide all’interno della questura, il tutto alla presenza del prefetto e del questore. E’ l’occasione per un resoconto dell’ultimo anno, nel periodo dal primo aprile 2019 fino al 31 marzo scorso. Tra i vari dati diffusi, per quanto riguarda quanto fatto dalla Divisione Anticrimine, spiccano i 27 provvedimenti di ammonimento per il reato di stalking mentre la Divisione di polizia amministrativa ha proceduto ad emettere 37 decreti di sospensione (articolo 100 del Tulps) dell’attività di esercizio pubblico a market e locali di intrattenimento. Durante questo arco temporale preso in esame, sono state 58.935 le chiamate giunte al 113 mentre 2.996 gli interventi effettuati che hanno portato all’arresto di 87 persone e alla denuncia di 368. Per quanto riguarda la droga, sono oltre 6 i chili sequestrati. Diverse invece le operazioni portate a termine dalla Squadra Mobile che ha arrestato 101 persone e catturato 3 latitanti. La Mobile ha sequestrato poi oltre 3 chili di droga tra cocaina, hashish, eroina, marijuana e ketamina nonché denaro oltre 26mila euro, ritenuto provento di spaccio. Operazioni di rilievo sono state la ‘San Lazzaro’, tramite la quale è stata individuata un’associazione per delinquere finalizzata spaccio, furti e lesioni; l’operazione ‘Visshudda’, con la chiusura di 9 centri massaggi dopo aver scoperto un giro di favoreggiamento e sfruttamento della prostituzione nonché la ben nota ‘Ghost Jobs’ che lo scorso novembre ha portato la polizia negli uffici comunali per arrestare un geometra accusato di corruzione. Diverse le persone denunciate dalla Digos per aver preso parte a cortei non autorizzati, imbrattamenti, o tafferugli durante le partite di calcio. La polizia Stradale ha invece ritirato 305 patenti e rilevato 482 incidenti dei quali 2 mortali. Sette le persone arrestate dalla polizia Ferroviaria e 17 dai colleghi della Frontiera Marittima ed Aerea. La Polizia Postale, oltre a supervisionare quotidianamente tutto ciò che è phishing, truffe e-commerce, clonazione bancomat, accesso abusivo a sistema informatico ed altro, portando sempre risultati come il materiale utilizzato per adescare minori in rete; ha organizzato numerosi incontri raggiungendo oltre 5mila studenti e 700 genitori con il progetto ‘Una vita da social’. Ventuno denunce 21 sono scattate per pedopornografia e reati contro la persona, 99 per truffe online e accesso abusivo al sistema informatico. Nella provincia, i commissariato di Senigallia hanno arrestato 28 persone e denunciate 207; Osimo ne ha arrestate 2 denunciandone 106; Jesi ne ha denunciate 131 e arrestate 5 e Fabriano 4, denunciandone 209.
(al. big.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X