facebook rss

«Basta alcol e bottiglie abbandonate»
Il sindaco di Fabriano chiude
di notte il parco Unità d’Italia

DEGRADO URBANO - Gabriele Santarelli ha firmato stamattina l'ordinanza che vieta l'accesso nell'area verde dalle 21 alle 7. «Non è ammissibile raccogliere ogni fine settimana quintali di vetro abbandonati. Nell’ultimo week end abbiamo trovati bottiglioni di vino da 5 litri, bottiglie di amaro e di vodka. Un consumo preoccupante» spiega annunciando anche la riapertura degli uffici comunali
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco Gabriele Santarelli nel video messaggio

 

 

«Sono stato costretto, visto il comportamento che abbiamo dovuto registrare soprattutto nel parco Unità d’Italia, a firmare stamattina l’ordinanza che dispone la chiusura di questa area verde dalle ore 21 della sera alle ore 7 del mattino. Chiuderlo fisicamente non è possibile ma i controlli verranno garantiti. Non è ammissibile raccogliere ogni fine settimana quintali di vetro abbandonati. Nell’ultimo week end abbiamo trovati bottiglioni di vino da 5 litri, bottiglie di amaro e di vodka». Aveva ammonito i suoi concittadini più giovani il sindaco di Fabriano e stamattina Gabriele Santarelli è stato costretto a mettere in pratica ciò che aveva minacciato. «C’è preoccupazione per questo consumo eccessivo di alcolici e super alcolici – ha spiegato in un video messaggio  – E’ un problema presente in città da tempo che dobbiamo cercare di superare insieme a chi gestisce i servizi sociali anche a livello d’ambito e a livello superiore, nel frattempo non possiamo permettere abuso di spazi pubblici. Questa chiusura del parco ci permetterà di controllare più agevolmente gli altri spazi pubblici. Inoltre nel piano di implementazione della rete pubblica delle telecamere è già prevista l’installazione di spycam anche nel parco Regina Margherita. Io richiamo tutti al senso di responsabilità. Non sono state invece rilevate infrazioni particolari nell’attività di somministrazione. Questo mi fa piacere e speriamo che l’atteggiamento positivo continui».

Santarelli ha inoltre annunciato la riapertura degli uffici comunali dopo il lockdown, nel rispetto delle norme sul distanziamento sociale. «Ho firmato stamattina il decreto per la ripartenza degli uffici che dovranno seguire però la regola delle prenotazioni on line (le istruzioni sono disponibili sul sito web istituzionale del Comune). Gli orari di ricevimento saranno un po’ diversi rispetto a quelli pre-Covid – ha chiarito il sindaco – Dovrà essere garantita una turnazione dei dipendenti all’interno degli uffici e ai cittadini verrà richiesta una autocertificazione per l’accesso. In caso di febbre vale sempre la regola di non uscire di casa e tanto meno di accedere negli uffici».

Vandali al parco, la rabbia del sindaco sui social: «Vigliacchi perchè agite di notte»

Chi si raggruppa e siede sulle panchine, chi gioca a bocce in gruppo Il sindaco: «Si cambia o chiudo i parchi»

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X