facebook rss

Laghetto, Casa Cea con pernotto
e area picnic: prende vita
l’oasi naturalistica di Campocavallo

OSIMO - «Diventerà come una piccola Abbadia di Fiastra, l’area attorno alla pista ciclabile» promette il sindaco Simone Pugnaloni. Il progetto in parte finanziato dalla Regione prevede anche la realizzazione di un chiosco bar, di un info point e rent per bici elettriche per affrontare passeggiate fino al mare o tra le colline dell'entroterra
Print Friendly, PDF & Email

Il laghetto da pesca di Campocavallo riqualificato

 

Corrono spediti i lavori a Casa Cea di via Capanne. I lavori permetteranno di renderla fruibile anche al pernottamento fino a 25 persone e saranno ultimati entro l’estate. Ma Osimo sta elaborando un progetto di più ampio respiro per tutta l’area della pista ciclabile e dei laghetti di Campocavallo.

I lavori di ristrutturazione ala Casa Cea

«In questi giorni di comune accordo con l’assessore all’Ambiente Michela Glorio ed il consigliere comunale Tommaso Spilli siamo andati in sopralluogo presso il lago di pesca sportiva di Campocavallo dove sono iniziati i lavori di restyling. – racconta il sindaco – Abbondonato da anni, per l’Amministrazione comunale è una risorsa da valorizzazione per tutti i fruitori della pista ciclabile di Campocavallo, amanti dello sport e della natura. Il primo step dei lavori prevede la ripulitura delle sponde e l’installazione di una nuova recinzione. Step successivo sara’ l’analisi delle acque, la palificazione e l’individuazione di un progetto di valorizzazione turistico dove ideare un oasi naturalistica dove ci si possa educare al rispetto dell’ambiente, un luogo dove avere spazio per pic nic e area giochi e per i bambini una “scuola pesca” dove approcciare a questo mondo che piace tanto ai piu’ piccini. Scontato che non potra’ mancare un chiosco bar, un info point ed rent per bici elettriche per farsi una bella passeggiata fino al mare o tra le colline dell’entroterra, non a caso il bellissimo progetto della ciclovia della Valmusone finanziato dalla Regione che tocchera’ il nostro territorio, quello di Recanati, Loreto, Riviera del Conero. Non manca che lavorare sodo perchè sta prendendo sempre piu forma la “Piccola Abbadia di Fiastra” della nostra citta’» chiude Pugnaloni che ringrazia l’assessore Glorio e il consigliere Spilli per l’impegno profuso nel progetto.

Ancora un tratto del laghetto da pesca di Campocavallo

Fase 2, ripartono i cantieri delle opere pubbliche

Osimo, gli obiettivi del 2020: «Mobilità sostenibile e scuole plastic free»

Torna ‘Puliamo in mondo’ e riapre anche la casa Cea

Partiti i lavori di ristrutturazione alla casa Cea di via Capanne

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X