facebook rss

Due agenti della Penitenziaria aggrediti
a Montacuto con una lametta

ANCONA - A riportarlo la sigla sindacale Fns Cisl Marche: «Scontiamo il ritardo da parte del ministro della Giustizia e del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria nell’intraprendere iniziative finalizzate a cercare di ridurre questi ignobili episodi di violenza»
Print Friendly, PDF & Email

Il carcere di Montacuto (foto di repetorio)

 

Aggrediti a Montacuto due agenti della Polizia Penitenziaria. Sono rimasti feriti in seguito all’aggressione con una lametta da barba da parte di un detenuto. A darne notizia è la Cisl Marche. L’episodio è accaduto giovedì mattina, quando il detenuto è stato prelevato dalla sua cella per essere sottoposto a una visita medica: altri due agenti sono intervenuti per aiutare i colleghi a fermare l’aggressore. Sottoposti a referto ospedaliero, i due agenti hanno riportato ferite guaribili in 5 giorni, mentre i due intervenuti successivamente sono stati refertati dal personale medico della casa Ccrcondariale per i lievi segni di colluttazione. A denunciare quanto avvenuto è la Fns Cisl Marche per voce del Segretario regionale Antonio Langianese: «Ormai ogni giorno dobbiamo segnalare casi di aggressione al personale di Polizia Penitenziaria da parte dei detenuti, a dispetto delle regole penitenziarie. Scontiamo il ritardo da parte del ministro della Giustizia e del Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria nell’intraprendere iniziative finalizzate a cercare di ridurre questi ignobili episodi di violenza che subisce il personale del corpo. Ai nostri colleghi rivolgiamo i nostri migliori auguri di una pronta guarigione».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X