facebook rss

Entra in casa di una coppia:
uccide la moglie e ferisce il marito
Arrestato l’omicida, è un 25enne

DELITTO A JESI - La vittima è una donna di 69 anni, Fiorella Scarponi, che è stata colpita alla gola. Ricoverato a Torrette Italo Giuliani, 74 anni. Fermato uno jesino, Michel Santarelli: ha sfondato una finestra per entrare. I carabinieri lo hanno trovato sporco di sangue in un giardino vicino all'abitazione dei due coniugi. Due accuse: omicidio volontario e tentato omicidio
Print Friendly, PDF & Email

Rilievi all’interno della casa dove è avvenuto l’omicidio

Entra in casa di una coppia, uccide la donna e ferisce gravemente il marito con un pezzo di vetro. E’ la sequenza della tragedia avvenuta all’alba di questa mattina in un appartamento di via Saveri, nel quartiere jesino dell’ex Smia. A perdere la vita, Fiorella Scarponi, 69 anni. In prognosi riservata il marito, il 74enne Italo Giuliani, molto conosciuto a Jesi per essere presidente dell’associazione Libertas. Si trova a Torrette, ma non sarebbe in pericolo di vita. Il presunto killer è Michel Santarelli, 25enne jesino, vicino di casa della coppia. E’ stato arrestato dai carabinieri con l’accusa di omicidio volontario e tentato omicidio. 

Italo e Fiorella

E’ stato trovato dai militari del Norm di Jesi nel giardino che si apre dietro l’appartamento dei coniugi. Era sporco di sangue. Non ha fatto resistenza e ha seguito i carabinieri in caserma per poi essere portato al pronto soccorso del Carlo Urbani di Jesi per essere medicato alle mani. Si è infatti ferito con le schegge della finestra che ha infranto per entrare in casa della coppia. Molto probabilmente verrà trattenuto in ospedale, nel reparto di Psichiatria, fino all’interrogatorio davanti al gip. La tragedia è accaduta all’alba, quando – per motivi in via di definizione – il 25enne si è introdotto nell’appartamento della coppia, situato al piano terra.  Sentiti i rumori, i coniugi si sono alzati dal letto per andare a vedere cosa fosse accaduto. Stando a quanto ricostruito, il 25enne ha colpito Fiorella Scarponi alla gola, uccidendola con un grosso pezzo di vetro rimediato con la rottura della finestra. Il ragazzo ha ferito anche Italo Giuliani, poi la fuga verso il giardinetto e l’abbandono del vetro utilizzato per uccidere la donna. Resta da chiarire cosa lo abbia spinto a compiere quel gesto che al momento è senza movente. Gli inquirenti sono al lavoro per ricostruire cosa sia scattato nel giovane tanto da spingerlo a diventare uno spietato omicida. Trapelano problemi di natura psichiatrica, ma su questo punto sono in corso gli approfondimenti da parte dei carabinieri di Jesi e del Reparto Operativo di Ancona. Il luogo della tragedia, questa mattina, è stato passato in rassegna dalla Scientifica e dal pm Marco Pucilli. La salma della 69enne è a disposizione dell’autorità giudiziaria.

(foto Giusy Marinelli)

 

Il luogo della tragedia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X