facebook rss

Riaprono i centri diurni anziani
della cooperativa ‘Amore e Vita’

ANCONA - Dopo il lockdown collegato all'emergenza sanitaria e l'esame del tampone su ospiti e operatori, tornano operative le strutture di via Madre Teresa di Calcutta e di Piazzale Camerino
Print Friendly, PDF & Email

Don Giancarlo Sbarbati (foto d’archivo)

 

Dopo la chiusura per l’emergenza Coronavirus , domani 13 luglio riapriranno per primi i diurni per anziani gestiti dalla Cooperativa Amore e Vita di Ancona e guidati dal presidente Don Giancarlo Sbarbati. Dopo il parere favorevole dell’Area Vasta 2 alla riapertura e essersi sottoposti ai tamponi, operatori e ospiti sono pronti a tornare all’interno a delle due strutture: Centro diurno anziani Camillucci situato in via Madre Teresa di Calcutta e il Centro diurno anziani Amore e Vita situato a Piazzale Camerino. «Le Linee guida della regione Marche hanno previsto una riorganizzazione degli spazi interni e del servizio, con orari ridotti e con un numero minore di ospiti presenti ogni giorno. – precisa una nota ufficiale – Gli operatori dovranno rigorosamente utilizzare dispositivi di protezione e se possibile, anche le persone che partecipano alle attività dovranno utilizzare una mascherina. Massima attenzione sarà posta alla pulizia degli ambienti e dei materiali e al rispetto delle regole per la prevenzione». Nei diurni della Cooperativa Amore e Vita non si rinuncerà alle attività di animazione e di socializzazione. «Le attività previste che gli operatori stanno organizzando in vista della riapertura sono il canto, la ginnastica da seduti e con un adeguato distanziamento, la stimolazione cognitiva di gruppo attraverso giochi a voce e non mancheranno le attività di disegno e di arte e per farlo in sicurezza, ogni ospite sarà dotato di matite, penne e forbici personalizzate. – chiude il comunicato stampa – La notizia della riapertura è stata accolta con gioia dalle famiglie che dopo quattro mesi di chiusura potranno riprendere a frequentare il servizio e avere un aiuto almeno per una parte della giornata».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X