facebook rss

Razzia in un appartamento:
ladri ‘traditi’ da una busta
piena di peluche

ANCONA - Tre romeni avevano appena commesso un furto in casa quando sono stati individuati dalla polizia mentre percorrevano corso Garibaldi con in mano una busta contenente alcuni pupazzetti, identica a quella descritta dalla vittima
Print Friendly, PDF & Email

Una Volante della polizia in servizio (foto d’archivio)

 

Avevano messo a segno un colpo in un appartamento del centro ma poco dopo sono stati individuati e fermati da una Volante quando pensavano di averla ormai fatta franca. A tradire i ladri sono stati dei peluche. Nel tardo pomeriggio di ieri era infatti giunta al 113 una chiamata nella quale veniva richiesto l’intervento della Volante a seguito di un furto subito in casa, in zona centro. I poliziotti, giunti sul posto, hanno constatato subito l’effrazione della porta che i malviventi avevano fatto con un cacciavite. Insieme alla proprietaria di casa, gli agenti hanno quindi effettuato un sopralluogo a seguito del quale ci si è accorti che i ladri avevano rubato alcuni oggetti d’oro e una busta verde al cui interno, però, vi erano dei peluche. Mentre una squadra delle Volanti rimaneva nell’appartamento insieme alla proprietaria, un’altra si è messa subito alla ricerca dei ladri. Girate in lungo e in largo le vie del centro, grazie al progetto Mitì della polizia che durerà per tutto l’estate, l’attenzione dei poliziotti è stata attirata da tre ragazzi che camminavano a passo spedito lungo corso Garibaldi, in direzione del porto. Uno  teneva infatti in mano una busta verde del tutto simile a quella descritta dalla vittima del furto contenente i pupazzetti e che probabilmente non aveva ancora aperto nella fretta, per vederne il contenuto. Subito fermati, sono stati accompagnati in questura per essere sottoposti ad accertamenti. I tre, tutti romeni e senza fissa dimora, hanno però fornito versioni contrastanti circa il motivo per cui si trovavano ad Ancona e del fatto che passeggiassero portando due cacciaviti e, non a caso, la borsa contente la refurtiva. Per i tre stranieri è quindi scattata la denuncia per furto. Prevenzione e controlli non solo per le vie cittadine ma anche in mare con le moto d’acqua Manta 1 e Manta 2 che, anche ieri pomeriggio, hanno pattugliato le nostre coste per garantire sicurezza ai bagnanti che affollano le spiagge.
(al. big.)

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X