facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Prefettura e forze dell’ordine in campo
per un Ferragosto tranquillo

ANCONA - Si è riunito stamattina in video conferenza il Comitato provinciale dell'ordine e della sicurezza pubblica per fare il punto della situazione sulle presenze turistiche e predisporre i servizi, dalla costa all'entroterra
Print Friendly, PDF & Email

Il prefetto Antonio D’Acunto

 

 

Controlli delle forze dell’ordine rafforzati, tra la costa e l’entroterra, per garantire a tutti di trascorrere un Ferragosto tranquillo. Presieduta dal prefetto di Ancona, Antonio d’Acunto, si è svolta stamattina in videoconferenza una riunione del Comitato provinciale dell’ordine e della sicurezza pubblica in vista dell’arrivo della festa di metà agosto. Alla riunione hanno partecipato i vertici delle forze di polizia dei carabinieri, della Guardia di Finanza, il presidente della Provincia, l’assessore alla sicurezza del comune di Ancona, il presidente dell’Autorità di sistema portuale, il comandante della Capitaneria di porto, il vice comandante dei vigili del fuoco, il dirigente del compartimento di Polizia ferroviaria e un rappresentante della società Aerdorica. Il comitato ha preso atto del modesto incremento della presenza di turisti rispetto agli anni passati – sottolinea una nota stampa della Prefettura – e alla necessità illustrata dal prefetto di modulare dispositivi sicurezza con le norme relative all’emergenza sanitaria che è stata prorogata al 15 ottobre prossimo. Per la settimana di Ferragosto è stato convenuta l’intensificazione dei servizi di prevenzione e contrasto della criminalità con l’impiego di circa 250 uomini, estendendo i controlli alle località del litorale. Saranno previsti servizi straordinari con l’impiego di unità cinofile e reparti specializzati della Polizia di Stato contro ogni azione della criminalità predatoria, come furti e rapine.

Nel prossimo fine settimana proseguiranno inoltre i controlli congiunti delle forze dell’ordine con la polizia locale per il rispetto delle norme sul distanziamento sociale. La Polizia ferroviaria in programma attività di controllo nelle principali stazioni come Ancona e Falconara Marittima anche ai fini dell’antiterrorismo. Anche per il porto di Ancona quest’anno viene segnalata una diminuzione del movimento di passeggeri e veicoli di circa il 60% rispetto alle presenze registrate nelle stagioni precedenti. In particolari viene segnalata una sensibile riduzione dei transiti verso la Croazia e la Grecia che, per emergenza sanitaria del Covid 19, hanno introdotto limitazioni all’ingresso di persone. Gli enti presenti in ambito portuale operano in sinergia per garantire i controlli alle persone e il rispetto dei protocolli Covid. All‘aeroporto di Falconara si registra una modesta ripresa del traffico passeggeri e nei terminal analogamente vengono applicati i protocolli di sicurezza per il trasporto aereo. Infine il presidente della provincia e l’assessore alla sicurezza del comune di Ancona hanno riferito di un attento monitoraggio delle misure anti covid nel territorio del comune di Ancona e della provincia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X