facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Covid, 11 nuovi casi nelle Marche:
nessuno dell’Anconetano

IL BOLLETTINO del Gores - Nelle ultime 24 ore esaminate 687 nuove diagnosi, 448 test analizzati nel percorso guariti: 3 contagi nel Pesarese, 7 nell'Ascolano, 1 nel Maceratese
Print Friendly, PDF & Email

 

gores-9-650x139

L’andamento giornaliero dei nuovi contagi (clicca sull’immagine per leggere il report integrale del Gores)

 

Sono 11 i nuovi casi di coronavirus nelle Marche, nessuno dell’Anconetano. E’ quanto ha comunicato il Gores nel consueto bollettino di giornata, dopo l’esame nelle ultime 24 ore di 1.135 tamponi: 687 nel percorso nuove diagnosi e 448 nel percorso guariti. I nuovi casi positivi sono nel Maceratese (1) Pesarese (3) e nell’Ascolano (7), tutti nel percorso nuove diagnosi. Questi casi comprendono rientri dall’estero, soggetti sintomatici, asintomatici contatti di casi positivi e screening ambiente di lavoro. In totale quindi, nelle Marche, sono 7.013 i positivi a fronte di 107.541 test effettuati fino ad oggi. «All’Hotel House sono rimasti 2 positivi asintomatici che hanno fatto il primo tampone nei giorni scorsi (risultato negativo) e oggi hanno fatto quello di controllo il cui risultato ci verrà comunicato domani o nei prossimi giorni – ha scritto ieri Roberto Mozzicafreddo sulla pagina Facebook “Porto Recanati-Il Sindaco informa” – Tutti negativizzati gli altri. In città 5 sono i positivi in due nuclei famigliari (2 e 3). Venti concittadini complessivamente sono in isolamento per essere rientrati da zone a rischio o per contiguità con qualche caso positivo». Nelle ultime 24 ore si registrano 3 ricoveri in più, passati da 11 a 14. Sei persone sono a Torrette nel reparto di Malattie Infettive. Rimane sempre un paziente in Terapia Intensiva, a Pesaro. Per quanto riguarda la nostra provincia, i contagi complessivi conteggiati sono 1.912. In quarantena si trovano 338 persone (+5): 309 sono asintomatiche, 29 presentano sintomi da Covid-19. Al link la tabella completa del Gores.

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X