facebook rss

Elezioni regionali - risultati in tempo reale

Sul furgone elettrodomestici rubati:
denunciato ex ristoratore

ANCONA - L'uomo, un 35enne, è stato fermato dai carabinieri a Paterno mentre era sul mezzo con un carico di merce portata via illecitamente da un ristorante di Prato per un valore di circa 60mila euro
Print Friendly, PDF & Email

 

Su un furgone con merce rubata da un ristorante: denunciato un 35enne anconetano, ex ristoratore già noto alle forze di polizia. I carabinieri, durante il controllo di un furgone, in località Paterno, hanno notato diverse attrezzature per la ristorazione (abbattitore, lavastoviglie, mobili e griglie professionali), tutte nuovissime e ancora coperte dalla pellicola protettiva che il produttore solitamente applica in fase di imballaggio. L’autista del mezzo, un 57enne di Filottrano  era in compagnia dell’ex ristoratore che ha dichiarato ai militari di aver prelevato gli elettrodomestici all’interno del suo ex locale per trasportarli in un immobile nella sua disponibilità dove a breve avrebbe aperto una nuova attività di ristorazione.
Sul posto, nel frattempo, è giunto anche il personale della Sezione Operativa del Norm carabinieri. E’ stata accerta la mancanza di idonea documentazione afferente l’acquisto delle attrezzature e il 35enne non ha fornito valide giustificazioni sulla merce che ha dichiarato essere sua.  Per tale ragione, i carabinieri insieme ai colleghi di Collemarino hanno eseguito una perquisizione all’interno del capannone indicato dal ristoratore ed hanno trovato ulteriori attrezzature professionali (una macchina per il caffè, due forni, due mobili, una lavastoviglie, una bilancia suprema, un’affettatrice professionale, un convertitore di frequenza, due pentoloni e 43 taglieri in legno). Tutte le attrezzature, per un valore complessivo di circa 60mila euro, in assenza di valide giustificazioni attestanti la provenienza lecita sono state prima catalogate, poi fotografate e infine sottoposte a sequestro ed affidate ad un custode giudiziale in attesa di essere restituito al legittimo proprietario. Ai militari non era ancora pervenuta la denuncia di furto ed hanno proceduto con ulteriori accertamenti. Hanno prima rilevato le matricole delle attrezzature e attraverso i contatti immediati con le aziende produttrici sono risaliti ad un unico destinatario:
un hotel di Prato attualmente in fase di ristrutturazione, il cui proprietario contattato immediatamente dai militari di Collemarino non si era accorto che le attrezzature erano state trafugate dai ladri. Questa mattina, l’amministratore delegato della struttura alberghiera ha denunciato che ignoti, previa rottura di una catena in ferro che consente l’accesso alla cucina della struttura alberghiera, si sono impossessati delle attrezzature rinvenute dai carabinieri dorici. Per l’ex ristoratore 35enne è scattata la denuncia per ricettazione. Nei confronti dell’autista del mezzo non sono stati ravvisati reati in quanto era stato incaricato dal ristoratore di svolgere il trasporto della merce sequestrata nonché i lavori nel capannone.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X