facebook rss

Scuola, test sierologici per i docenti:
in 400 in fila a Montemarciano

ALLA PRIMARIA di Marina è iniziato oggi lo screening di sieroprevalenza per gli insegnanti provenienti dagli Istituti comprensivi di Jesi, Falconara, Monte San Vito, Senigallia e Marotta
Print Friendly, PDF & Email

I test sierologici svolti all’esterno della Primaria di Marina di Montemarciano

 

La scuola elementare “Raffaello Sanzio” di Marina di Montemarciano, in via delle Querce, punto di riferimento provinciale per i test sierologici rapidi di docenti e personale Ata in vista dell’imminente avvio del nuovo anno scolastico. L’Istituto comprensivo di Montemarciano-Marina ha organizzato la giornata di oggi al meglio per garantire la sicurezza dei partecipanti e la regolarità di un servizio di cui hanno beneficiato circa 400 persone, provenienti dagli Istituti comprensivi di Jesi, Falconara, Monte San Vito, Senigallia e Marotta. Due gazebo allestiti nel cortile del plesso con medici e personale Asur impegnati nel sottoporre i presenti ai test sierologici rapidi, tre ambulanze dell’Avis Pubblica Assistenza di Montemarciano hanno prestato assistenza alle operazioni e garantito una presenza fissa in caso di necessità.

Il deflusso dei presenti e delle autovetture al termine della mattinata è stato regolato dalla Polizia locale, che per tutta la giornata ha presidiato anche per evitare assembramenti e il rispetto dei distanziamenti sociali. «Una mattinata molto impegnativa ma che ci rende particolarmente soddisfatti – spiega la dirigente scolastica Angela Iannotta, per il secondo anno alla guida dell’Istituto comprensivo Montemarciano-Marina – si è registrata molta affluenza, sia di personale docente che Ata. In base al piano di sicurezza che ho redatto, per entrare a scuola occorreva essere muniti di autocertificazione e mascherina, poi sottoporsi alla misurazione della temperatura. Successivamente, presentare una dichiarazione di atto notorio in cui ciascuno attesta di essere dipendente del Ministero indicando in quale scuola pubblica è assunto. La dichiarazione sarà lasciata ai medici presenti incaricati di effettuare il test. Ho voluto anche un registro di tutti i visitatori per aver chiara l’entità dell’affluenza. Un plauso – conclude la dirigente – va, doverosamente, alla collaboratrice scolastica Cristina Corvatta, referente Covid del plesso scolastico di via delle Querce, che si è formata con il corso online del Ministero e che ha affiancato il personale sanitario nella sanificazione dei locali e nella gestione del servizio».

assessore Leila Gholamhazrat Hojat

La giornata è stata promossa dall’Istituto comprensivo e accolta con entusiasmo dall’Amministrazione comunale di Montemarciano. «Come assessore alla Sanità e Istruzione, nel mio doppio ruolo anche di medico, vorrei ringraziare la dirigente scolastica Angela Iannotta per l’ottima organizzazione della mattinata, quanto mai opportuna in questa fase per garantire una maggiore sicurezza alle famiglie – dice l’assessore Leila Hojat Gholamhazrat – ma estendere anche il plauso mio e di tutta l’Amministrazione al lavoro dei medici di famiglia e ospedalieri, che questa mattina hanno effettuato i test sierologici a scuola e che dall’inizio della pandemia non hanno mai abbandonato il loro fondamentale ruolo in prima linea».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X