facebook rss

Temporale con allagamenti a Osimo,
Chiaravalle e Montemarciano
Fulmine ‘incendia’ casa a Trecastelli

L'ACQUAZZONE che si è abbattuto oggi pomeriggio sulla provincia ha costretto i comuni a interdire al transito strade e sottopassi dove sono confluiti acqua piovana e fango. Ingenti i danni nell'appartamento di Monterado
Print Friendly, PDF & Email

Strade invase dal fango a Montemarciano

 

Previsioni meteo confermate: il temporale che oggi pomeriggio si è abbattuto anche  sulla provincia di Ancona, ha causato allagamenti di strade a Passatempo di Osimo, in alcuni sottopassi di Chiaravalle e su alcune vie di Montemarciano, rendendoli impraticabili per la sicurezza degli utenti. Ad Osimo, in particolare somo tornate ad allagarsi via Pietro Nenni e via Sandro Pertini, già segnate da ingenti danni durante la bomba d’acqua del 2014.  Un inferno d’acqua nel mese di maggio di 6 anni aveva danneggiato vetture, mobili, elettrodomestici della zona residenziale, correndo anche per il nucleo urbano storico della frazione osimana.  Sempre ad Osimo, oggi pomeriggio traffico rallentato per allagarmenti anche sulla Sp3 nell’area della frazione di Casenuove. A Chiaravalle i vigili del fuoco sono dovuti invece intervire nei sottopassaggi di via Podesti e nelle vicinanze della stazione ferroviaria chiudendoli al transito per l’acqua piovana che vi era confluita.  Il Comune di Montemarciano è stato costretto a interdire alla circolazione veicolare alcuni tratti stradali, momentaneamente non percorribili per la presenza di fango e acqua o alberi caduti sulla strada. «In particolare sono da evitare via Fontebella e via Gualdo – fa sapere in un avviso il Comune di Montemarciano – La Polizia Locale e gli operai comunali sono al lavoro sul territorio per avvisare gli automobilisti e rispristinare la normale viabilità. Invitiamo pertanto le persone a ridurre gli spostamenti il più possibile in attesa di un graduale ritorno alla normalità».

Il temporale ad Ancona (foto Giusy Marinelli)

Disagi limitati ad Ancona e a Jesi mentre a Senigallia i vigili del fuoco sono impegnati in un incendio scoppiato a Monterado di Trecastelli. All’origine del rogo che ha gravemente danneggiato il mobilio al primo piano dell’abitazione di Monterado ci sarebbe stato un fulmine caduto su un albero vicinissimo all’abitazione, secondo le dichiarazioni di alcuni testimoni che hanno visto balenare la saetta durante il temporale. L’ipotesi più accreditata è che la scarica elettrica  si sia propagata attraverso l’impianto elettrico dell’abitazione e poi, una volta accese le fiamme, ha attecchito sugli arredi interni al salone-cucina. La padrona di casa si è messa in salvo uscendo dall’abitazione e chiedendo aiuto al 115. Dopo le spegnimento del rogo la casa non è stata dichiarata inagibile dai vigili del fuoco ma le parete della stanza sono annerite dai fumi, impianto elettrico e mobili sono distrutti.

(ultimo aggiornamento alle ore 19.10)

Ciao estate: pioggia in arrivo e temperature in calo

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X