facebook rss

Sicurezza, telecamere anti-spaccio
davanti alle scuole e narcotest
in dotazione alla Polizia locale

OSIMO - Stamattina il sindaco Pugnaloni ha incontrato il questore Pallini per fare il punto della situazione. In arrivo 15 nuove spycam per presidiare anche i parcheggi oltre che gli atri dei plessi scolastici. Annunciata la revoca della licenza per il fioraio denunciato per danneggiamenti al cimitero di San Biagio
Print Friendly, PDF & Email

Da sin. il sindaco Pugnaloni, il questore Pallini, l’assessore Gatto e il comandante della Pm Buscarini

 

 

Telecamere e scuole sicure e protette dal fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti. Il sindaco di Osimo Simone Pugnaloni con l’assessore alla Sicurezza Federica Gatto ed il comandante della Polizia locale Daniele Buscarini sono stati ricevuti stamattina dal questore di Ancona, Giancarlo Pallini, per fare il punto sulla sicurezza nella città dei ‘senza testa’. « Proprio giovedi scorso abbiamo deliberato la partecipazione ad un bando del Ministero Interno sulla videosorveglianza in citta. – fa sapere Simone Pugnaloni – Abbiamo informato il questore dell’acquisto di questi giorni di altri 15 telecamere e dei 150 mila euro spesi sino ad oggi dal nostro insediamento per donare un “Occhio su Osimo” ovvero di investire ogni anno delle risorse per videosorvegliare un domani tutta la città. Il sogno è quello di collegare le citta’ videosorvegliate in una rete unica. L’impegno futuro è su questo importante obiettivo».

Il Comune di Osimo, grazie all’impegno dell’assessore Gattoha ottenuto 20 mila euro dal Ministero dell’Interno per il progetto “Scuole sicure”.«Insieme – rposegue il sindaco – abbiamo pensato ad un’iniziativa concreta che portera’ nelle scuole tre novita’ al fianco della sicurezza. Installeremo telecamere e presidieremo parcheggi ed atri delle scuole prevedendo altresi ore straordinarie di lavoro dei vigili per monitorare l’eventuale spaccio. Cureremo l’aspetto della prevenzione attraverso l’acquisto di un nuovo etilometro e per la prima volta doteremo il corpo di Polizia locale di un narcotest. Di tutto cio’ abbiamo voluto informare il Questore che ne è stato felice perche’ la collaborazione tra le forze dell’ordine in citta’ deve essere costante e proficua. Con l’occasione ho rinngraziato la squadra mobile di Ancona per l’operazione effettuata presso il fioraio del cimitero di San Biagio, il Comune che da tempo lavorava su altro fronte revochera’ immediatamente la licenza di vendita ed intimera’ la demolizione del chiosto».

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X