facebook rss

Castelfidardo, esplode bancomat:
banditi in fuga a mani vuote

UN COMMANDO di uomini ha fatto saltare verso le 2 di stanotte lo sportello automatico della Banca di Credito Cooperativo di Ancona-Falconara in via Crucianelli, al Cerretano, con la tecnica della ‘marmotta’, svegliando i residenti per il forte boato. Si cerca un'auto di colore scuro a bordo della quale è fuggita la banda
Print Friendly, PDF & Email

foto d’archivio

 

 

Fanno esplodere il bancomat della filiale fidardense della Banca di Credito Cooperativo Ancona-Falconara, ma fuggono senza bottino. La cassaforte blindata, completamente divelta si è aperta ma le banconote non sono state toccate. Un commando di 2 o 3 uomini con il volto coperto, ha fatto saltare verso le 2 di stanotte lo sportello automatico di via Crucianelli, al Cerretano di Castelfidardo, con la tecnica della ‘marmotta’, svegliando i residenti che, avvertito il forte boato, hanno subito chiesto aiuto alle forze dell’ordine. Sul posto sono arrivati in tempi record i carabinieri di Castelfidardo e del Radiomobile di Osimo. Quando è scattato l’allarme di sicurezza, sorpresi dalla sirene dei carabinieri, i banditi non hanno avuto nemmeno il tempo di arraffare niente. Si sono dileguati lasciandosi alle spalle una scia di ingenti danni in fase di quantificazione.  La banca ha visto andare in frantumi anche le vetrate interne degli uffici. I militari dell’Arma stanno cercando di mettersi sulle tracce della banda, analizzando anche i filmati del circuito di video sorveglianza dell’istituto di credito e delle spycam di sicurezza accese in città. Lo sportello bancario è operativo da due anni a Castelfidardo e non ha mai subito furti prima di questa notte. Grazie ad indizi e ad alcune testimonianze, gli uomini del maggiore Luigi Ciccarelli,stanno cercando un’auto di colore scuro, probabilmente quella della fuga, e  avrebbero già imboccato una pista d’indagine.

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X