facebook rss

I by pass di Padiglione, il comitato:
«Comune e Provincia lavorino
in sinergia per realizzare le opere»

OSIMO - E' il sollecito del Consiglio di Quartiere e del comitato spontaneo per la Viabilità della Frazione. «Decongestionare il traffico a carico di Sp3 -Via di Jesi e Sp361-Septempedana porterà benefici non sono a noi ma al progetto della nuova variante a nord» spiegano
Print Friendly, PDF & Email

Via Montefanse a Padiglione di Osimo (foto d’archivio)

 

 

«In questi giorni abbiamo letto sulla stampa le dichiarazioni del sindaco  Pugnaloni che ci aggiorna sull’iter di realizzazione del By-Pass Valmusone di competenza Provinciale – tratto che congiungerà la Sp 361-Via Montefanese (appena superato il Ponte sul Musone) con la Sp 3-Via di Jesi – direzione Campocavallo (opera con copertura finanziaria sin dal 2010 per 2,75 milioni di euro). Apprendiamo con favore che a breve dovrebbe finalmente concludersi il procedimento di VIA – Vas, il cui iter si protrae dal giugno 2019. Confidiamo quindi nel positivo parere e nell’immediato prosieguo dell’iter, fino ad arrivare, come dichiarato, alla realizzazione dell’opera tra il 2022 e il 2023. Il percorso burocratico di questa infrastruttura, già complesso per sua natura, sino ad ora ha proceduto a dir poco a rilento ed i tempi che di anno in anno venivano annunciati sono sempre stati rinviati. Ci attendiamo pertanto un definitivo cambio di passo con un maggior impegno da parte della Provincia e di tutte le Istituzioni coinvolte, altrimenti le recenti dichiarazioni finiranno nuovamente disattese». A commentare sono il Consiglio di Quartiere Passatempo – Padiglione e il Comitato Spontaneo per la Viabilità della Frazione

«Anche per quanto riguarda l’altra bretella, il by- pass di competenza comunale, cioè il tratto che congiungerà la rotatoria posta su Via di Jesi (zona Via Linguetta) con la Sp 361 – Ponte sul Musone – (ultimo stralcio), abbiamo appreso che è stata predisposta la copertura finanziaria con accensione di mutuo comunale per 1,1 milioni euro; inoltre da recenti dichiarazioni del sindaco era emersa la possibilità di giungere all’appalto già entro l’anno corrente, per arrivare all’apertura del cantiere ad inizio 2021.- prosegue la nota cangiunta – Sono due infrastrutture attese da tanto tempo, progettate e programmate da oltre un decennio. Risultano a beneficio non solo di una frazione, ma di tutto il territorio di Osimo e comprensorio, vista l’ampia intensità di traffico a carico delle due strade provinciali Sp3 -Via di Jesi e Sp361-Septempedana, che ora può solo incanalarsi obbligatoriamente dentro la frazione nell’incrocio semaforico. Questi due nuovi tratti di viabilità, come abbiamo da sempre evidenziato, saranno funzionali a qualsiasi tracciato verrà individuato per la realizzazione della nuova variante di Osimo. Ci auguriamo pertanto che il Comune e la Provincia, nello scrivere le due opere nella propria agenda delle priorità, proseguano ora in costante coordinamento e sinergia al fine di poter portare al traguardo la tanto attesa realizzazione come da cronoprogramma annunciato».

Padiglione, pronto all’inizio del 2023 il bypass finanziato dalla Provincia

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X