facebook rss

Tragedia di Corinaldo:
un fascio luminoso verso il cielo
per ricordare le vittime

MEMORIA - Verrà tenuto acceso dall'amministrazione comunale nella notte tra il 7 e l'8 dicembre. Il sindaco Principi: «Uno spazio di luce, che sia di speranza». Iniziative anche a Senigallia
Print Friendly, PDF & Email

 

L’amministrazione comunale di Corinaldo anche quest’anno allestirà per tutta la notte fra il 7 e l’8 dicembre un faro luminoso puntato verso il cielo da piazza “Il Terreno”. Un gesto simbolico, in ricordo delle vittime della Lanterna Azzurra a due anni dall’accaduto.  «Anche quest’anno abbiamo voluto riproporre un gesto sobrio, silenzioso necessario per riflettere ancora s quanto accaduto – sottolinea il sindaco Matteo Principi -. Il primo ricordo va e andrà sempre alle vittime e alle loro famiglie. La tragedia immane della Lanterna Azzurra ha comunque aperto una ferita profonda anche nella nostra piccola comunità, colpita nella sua identità. Con questo gesto vogliamo solamente offrire, a chi se la sente, uno spazio condiviso di riflessione e di preghiera. Uno spazio di luce, che sia di speranza» Il faro verrà accesso lunedì 7 al tramonto e rimarrà acceso tutta la notte fino all’alba dell’8 dicembre, grazie all’impegno volontario della Protezione Civile di Corinaldo che presidierà il luogo fino al mattino. Nel rispetto dei protocolli anti-contagio, chi vorrà potrà passare per un pensiero ed un momento di veglia personale.

Il sindaco Matteo Principi

Nella tragedia della Lanterna persero la vita sei persone: cinque minori (Asia Nasoni, Emma Fabini, Benedetta Vitali, Daniele Pongetti, Mattia Orlandi) e la 39enne Eleonora Girolimini. Un primo filone d’inchiesta si è già concluso con la condanna in primo grado di sei rapinatori giunti alla Lanterna per rubare monili, stordendo le vittime con lo spray al peperoncino. Un secondo, legato alle autorizzazioni e agli aspetti della sicurezza del locale, è in fase di fissazione dell’udienza preliminare. “Uniti nel ricordo” è invece l’iniziativa che si terrà martedì 8 dicembre alle 18,30 in contemporanea nelle città di Senigallia, Fano, Mondolfo e Frontone. L’iniziativa, promossa dal Comitato Genitori Unitario, si terrà a Senigallia nel Palazzo Comunale. Il sindaco Olivetti si ritroverà assieme ad alcuni ragazzi ed ai parenti delle vittime: dopo un breve saluto istituzionale, i ragazzi leggeranno il vademecum del Co.Ge.U per il divertimento sicuro, e parenti ed amici di Emma, Daniele ed Eleonora potranno portare una testimonianza di ricordo alle vittime della tragedia. In ottemperanza alle vigenti norme anti-Covid, gli eventi commemorativi verranno trasmessi in diretta Facebook sulle rispettive pagine istituzionali dei Comuni, per permettere a tutta la cittadinanza di restare virtualmente unita tramite la rete.
Al mattino di martedì 8, sempre nel rispetto delle normative anti-Covid19, si terrà alle ore 11.45 in Duomo la celebrazione della Santa Messa.

Strage della Lanterna Azzurra: in un docufilm i progetti perchè «una tragedia simile non capiti più»

 

© RIPRODUZIONE RISERVATA

Torna alla home page



X